">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

La Borsa vola

La Borsa vola

(31 Luglio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Call center e lotta di classe)

Telecomunicazioni: lavoratori del contact center inps-inail occupano direzione generale dell’inps. in corso presidio usb contro la mancata riassunzione di 100 addetti. -ottenuto incontro-

(13 Ottobre 2010)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in confederazione.usb.it

Roma, sede nazionale Inps, via Ciro il Grande 21

Roma – mercoledì, 13 ottobre 2010 na delegazione dei lavoratori del Contact center Inps e Inail, sostenuti dall’Unione Sindacale di base, ha occupato la Direzione Generale dell’INPS a Roma, mentre in Via Ciro il Grande è in corso un presidio di oltre 100 lavoratori provenienti dalle diverse sedi del Contact center in Italia.

L’iniziativa si protrarrà fino a che non verrà ottenuto un incontro con rappresentanti dell’INPS, dell’INAIL e delle aziende che si sono aggiudicate il nuovo appalto per il Contact center, in modo da risolvere la vertenza che riguarda circa 100 ex-dipendenti già impegnati nel servizio delle sedi di Roma, Bari, Crotone e Palermo, rimasti senza contratto a seguito del cambio appalto.

Al presidio in corso davanti all’INPS partecipano anche i dipendenti ex-Omnia Network, già impegnati nell'appalto Sogei per la gestione dei servizi delle Agenzie Fiscali, anch'essi senza lavoro per via dell'assenza di clausole sociali nel settore degli appalti telecomunicazioni.

Aggiornamento 15,30

TELECOMUNICAZIONI: TERMINATA OCCUPAZIONE DELLA DIREZIONE GENERALE INPS. OTTENUTO INCONTRO SU VERTENZA CONTACT CENTER INPS-INAILE’ terminata l’occupazione della Direzione Generale dell’INPS a Roma: i lavoratori del Contact center Inps e Inail, sostenuti dall’Unione Sindacale di base, hanno ottenuto l’incontro richiesto con i rappresentanti dell’INPS, dell’INAIL e delle aziende che si sono aggiudicate il nuovo appalto per il Contact center.
L’incontro sarà calendarizzato nell’arco della prossima settimana. USB continuerà a sostenere la lotta di tutti i circa 100 ex-dipendenti impegnati nel servizio delle sedi di Roma, Bari, Crotone e Palermo, rimasti senza contratto a seguito del cambio appalto.

USB Unione Sindacale di Base

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Call center e lotta di classe»

Ultime notizie dell'autore «USB Unione Sindacale di Base»

9028