il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

L'Islanda riconosce lo Stato Palestinese

L'Islanda riconosce lo Stato Palestinese

(3 Dicembre 2011) Enzo Apicella
Martedì scorso il parlamento islandese ha votato a favore del riconoscimento dei Territori Palestinesi come stato indipendente.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • Bonus 200 €
    (più malus che bonus)
    (2 Luglio 2022)
  • Il Comune di Milano taglia quindici sezioni nelle materne: "Calo delle nascite, sempre meno iscritti” dicono al Comune….ma sarà vero?
    Anche la situazione a ROMA CAPITALE, nel settore educativo-scolastico, ha delle criticità…
    (1 Luglio 2022)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    Azione di BDS: protesta contro la conduzione della conferenza della Leiden University presso l'Università ebraica

    (2 Novembre 2010)

    anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.boicottaisraele.it

    Il 25 novembre l'Università ebraica di Gerusalemme ospiterà la conferenza di Cleveringa del 2010. Si tratta di un evento annuale, organizzato dalla più antica università olandese, la Leiden University. La Conferenza ricorda il discorso tenuto dal Professor Rudolph Pabus Cleveringa all'Università di Leiden, il 26 novembre 1940.

    Nella sua veste di Preside della Facoltà di Giurisprudenza, il Professor Cleveringa espresse la sua indignazione in merito alla decisione dalle forze di occupazione tedesche di rimuovere i professori ebrei dall'università. Tra di loro c'era il suo collega, EM Meijers, che in quel periodo aveva in programma delle conferenze. Rudolph Cleveringa è da sempre un simbolo per il 'baluardo della libertà accademica' (il motto dell'Università di Leiden è 'libertatis Praesidum').
    La scelta di Gerusalemme per tenere la conferenza è spiegata nell'annuncio:
    “Cleveringa alzò la voce proprio all'inizio della guerra, in particolare rispetto della libertà di espressione. Questo è molto apprezzato in Israele, tanto più che vi sono università all'estero che stanno cercando di boicottare professori e studenti Israeliani”.
    È però noto, ormai, che Israele spende notevole energia per mettere a tacere e intimidire i dissidenti della sua università. Quelle parti del mondo accademico ebraico-israeliano che cercano di raccontare i peggiori eccessi del razzismo ufficiale e le più crudeli forme di violenza dell'esercito e della polizia contro la popolazione inerme palestinese, si trovano in una situazione disperata.
    Richard Goldstone, che fu incaricato dal Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite di studiare il comportamento di Israele e Hamas durante l'“Operazione Piombo Fuso” delle Forze di Difesa di Israele, era membro onorario dell'Università ebraica di Gerusalemme. Contrario alle politiche dell'università, come risultato, è stato rimosso da questa posizione. La sua rimozione è l'immagine speculare di quanto accaduto al professor EM Meyers e a molti altri accademici ebrei nel 1940. Ed è tanto più deplorevole che proprio l'Università di Leiden ignori questo atto.
    Tutto ciò che Rudolph Cleveringa ha difeso, è oggi gravemente minacciato in Israele. È davvero inaccettabile che, in questo contesto, il suo nome sia abusato.

    Facciamo appello a tutti gli scienziati, in patria e all'estero, di presentare la loro protesta al Magnifico Rettore dell'Università di Leiden, il Prof. Paolo F. van der Heijden.

    Può essere contattato per posta: PO Box 9500, 2300 RA Leiden, Paesi Bassi.

    Il suo indirizzo e-mail è pf.vanderheijden@cvb.leidenuniv.nl Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .
    Chiedete ad amici e colleghi a unirsi a noi!
    Per favore, mandate il vostro messaggio anche a me per conoscenza: jjwijenberg@gmail.com
    Grazie per esserti unito a noi.

    (tradotto da barbara gagliardi)

    Jan Wijenberg ex ambasciatore per i Paesi Bassi e portavoce della campagna

    4442