">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

No TAV

No TAV

(29 Gennaio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Storie di ordinaria repressione)

  • Senza Censura
    antimperialismo, repressione, controrivoluzione, lotta di classe, ristrutturazione, controllo

Trieste: diffide e fogli di via a militanti comunisti

due comunicati di Rivoluzione

(11 Novembre 2003)

Le lotte non si fermeranno!

Trieste, 10 Nov 2003

Oggi i carabinieri di Gorizia hanno notificato un preavviso di foglio di via dal territorio del comune di Trieste ad un compagno dell' area di "rivoluzione" abitante a gradisca d'isonzo (go).

E' accusato di istigazione a delinquere (414 c.P.) in relazione agli accadimenti del 12 settembre scorso quando alcuni compagni vennero arrestati per aver respinto un gruppo di fascisti che si stava minacciosamente avvicinando ad concerto di protesta contro il monumento che accumunerà i caduti della resistenza e i loro carnefici sotto l' ambiguo nome di vittime dei totalitarismi e che il comune di trieste vuole collocare nel centro della citta'.

Se pensano di fermare la lotta di classe , l' antifascismo militante , l' opposizione rivoluzionaria con le loro merdate repressive in stile ventennio si sbagliano.

Rispondiamo alla repressione con la solidarieta' e l' unita' di tutte le forze che si battono realmente contro questo sistema repressivo e schiavista!!!

Compagni di "rivoluzione" di Trieste e dintorni.

No alla repressione

Trieste, 5 Nov 2003

Quest' oggi la Digos di Trieste ha notificato due provvedimenti denominati "AVVISO ORALE" ad altrettanti compagni di area comunista.

Si tratta di una diffida a mantenere comportamenti "legali" con motivazioni che consistono sostanzialmente in una sfilza di indagini che la polizia starebbe conducendo o che ha condotto che mettono in evidenza l' attitudiene , così si dice , " a comportamenti antisociali". S
e tali comportamenti "legali" non saranno mantenuti il questore si riserva, salvo ricorso accettato dal medesimo, di prendere proveddimenti restrittivi (orari di permanenza a casa, divieto di frequentazione di certi luoghio di certe persone...).
L' ennesimo atto di repressione (visto il clima di caccia alle streghe a livello nazionale) e che ,in più, si inserisci in un ambito locale segnato da una crisi economica distrosa in ogni settore produttivo .
Invitiamo ogni compagno che abbia già subito questo stesso proveddimento repressivo ( AVVISO ORALE ) a darci , eventualmente qualche dritta.

saluti a pugno chiuso
compagni di "rivoluzione" di Trieste

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Storie di ordinaria repressione»

Ultime notizie dell'autore «Foglio comunista “Rivoluzione”»

11032