il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Con la resistenza irachena e palestinese

Manifestazione a Viareggio il 25 ottobre

(9 Ottobre 2003)

Sabato 25 ottobre il movimento statunitense contro la guerra si da' appuntamento in alcune città per una giornata di mobilitazione contro l'invasione dell'Iraq e per il ritiro delle truppe d'occupazione.

Il 9 novembre è prevista la mobilitazione internazionale della coalizione che si batte contro il "muro dell'apartheid" che il governo sionista sta costruendo per rubare altra terra al popolo palestinese.

Abbiamo pensato di raccogliere questi due appelli e di proporre una manifestazione-presidio a sostegno della resistenza del popolo iracheno e palestinese e di tutti i popoli arabi che si battono contro l'imperialismo.
La nostra mobilitazione a sostegno della resistenza palestinese, irachena e degli altri popoli arabi ci pare tanto più importante in una situazione caratterizzata da una escalation militare alimentata da USA ed Israele a cui il governo italiano non solo non si oppone ma che anzi sostiene politicamente e militarmente con l'invio dei carabinieri in Iraq pagati con il denaro sottratto agli stanziamenti per la cooperazione internazionale.

La speranza di Bush e Blair di liquidare all'istante la resistenza irachena si è rivelata ben presto una pura illusione. Il popolo iracheno resiste e fa pagare agli imperialisti un conto che diventa ogni giorno più "salato".
Verso questa resistenza abbiamo il dovere di sviluppare la più ampia solidarietà internazionale rivendicando il pieno diritto - "senza se e senza ma" - dei popoli aggrediti dall'imperialismo ad usare qualsiasi mezzo per annientare gli eserciti invasori, siano essi americani, inglesi, polacchi o italiani.

Purtroppo dal primo di maggio, giorno della dichiarazione di "fine guerra" di Bush, quel vasto movimento che si era mobilitato contro la guerra e che aveva animato la oceanica manifestazione del 15 febbraio sembra essersi completamente dissolto.
Noi, seppure con specifiche e distinte posizioni, abbiamo unitariamente fatto parte di quel movimento e non intendiamo "smobilitare", "tornare a casa", farci rinchiudere nel pessimismo, nel senso di impotenza, nella rassegnazione...; intendiamo invece portare avanti la nostra battaglia politica che, seppure oggi sarà inevitabilmente meno ampia quantitativamente, non per questo è meno importante.

In qualità di organismi politici, sindacali, sociali, della solidarietà di classe e internazionale... il 25 ottobre saremo in piazza a Viareggio per un presidio in cui diremo il nostro fortissimo no alla guerra e all'occupazione imperialista dell'Iraq e della Palestina, nonché il nostro altrettanto forte sì al diritto dei popoli alla resistenza e alla liberazione.

- CONTRO L'OCCUPAZIONE SIONISTA DELLA PALESTINA E LA ROAD MAP SOSTENIAMO LA RESISTENZA DEL POPOLO PALESTINESE

- CONTRO L'OCCUPAZIONE MILITARE ANGLO-AMERICANA DELL'IRAQ SOSTENIAMO LA RESISTENZA DEL POPOLO IRACHENO

SABATO 25 OTTOBRE 2003 - ORE 16
VIAREGGIO, PASSEGGIATA (PIAZZALE DAVANTI AL "MARGHERITA")
MANIFESTAZIONE - PRESIDIO



CIRCOLO ISKRA (Viareggio),
CSPAL - Comitato di Solidarietà con i Popoli dell'America latina (Massa-Versilia),
PRIMOMAGGIO - Foglio di collegamento dei lavoratori, precari, dicossupati... della zona apuo-versiliese,
LABORATORIO MARXISTA, SLAI COBAS - Coordinamento Provinciale di Lucca,
Circolo PRC di Forno (Ms)

Per informazioni:
circoloiskra@libero.it, cspal.ms@libero.it, primomaggio-info@libero.it, laboratorio.marxista@libero.it, slaicobas.lucca@libero.it

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Stop the wall»

Ultime notizie dell'autore «CSPAL (Comitato di Solidarietà con i Popoli dell'America Latina)»

7370