il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

Arsenico Lupin

Arsenico Lupin

(6 Dicembre 2010) Enzo Apicella
Emergenza in Lazio per le concentrazioni di arsenico nell'acqua superiori ai livelli stabiliti dalla UE

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

Comunisti Uniti Calabria sul caos acqua a Vibo Valentia

(13 Gennaio 2011)

Il delicato problema dell'acqua che da 5 mesi affligge la città di Vibo Valentia e il modo in cui l'attuale amministrazione e il sindaco l'hanno gestito è il chiaro segnale dell'incompetenza di chi è alla guida della città.

Numerose sono state le ordinanze di divieto di utilizzo dell’ acqua e di revoca delle suddette e nel frattempo in questi cinque mesi gli abitanti di Vibo non hanno capito cosa sia successo realmente. Nonostante le dovute segnalazioni fatte dai partiti comunisti e della sinistra assieme alle varie associazioni presenti nella città capoluogo, non è stato ancora individuata una possibile soluzione al problema. Pensiamo, inoltre, che l’ idea di istituire delle autobotti sia ridicola, in quanto numerosi sono coloro i quali che, per problemi vari, non riescono a muoversi da casa. Solo due giorni fa il sindaco ha pensato di utilizzare i gruppi di volontariato per consegnare a domicilio delle casse d’acqua, cosa “fantastica” peccato per il leggero ritardo di 5 mesi.

Possiamo dire che la montagna ha finalmente partorito il mitico topolino.
Altro fatto che ci preme sottolineare è il consiglio comunale convocato dal sindaco per domani: il primo cittadino, a tal proposito, pare sia intenzionato ad effettuare la seduta senza interventi del pubblico. In poche parole: un consiglio comunale CHIUSO nonostante le numerose richieste dei cittadini di essere ascoltati. Riteniamo questa scelta non soltanto scellerata, ma lesiva del principio democratico che si pone alla base del nostro ordinamento. Problemi come la non potabilità dell’ acqua, caro sindaco D’Agostino, vanno affrontati ascoltando le esigenze della gente e non chiudendosi in un palazzo. Per questo motivo, siamo convinti che l’attuale amministrazione comunale debba prendere atto del fallimento della politica avviata in questi mesi.

Traendo un bilancio delle cose fatte dall’attuale amministrazione, dall’insediamento ad oggi, pensiamo ormai siano note ormai a tutti le inadeguatezze e le inefficienze che secondo noi valgono le dimissioni.

Nicola Iozzo – Coordinamento Nazionale CU
Alessandro De Padova – Coordinamento Nazionale CU
Comunisti Uniti Calabria

4119