il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Madrid - Roma

Madrid - Roma

(30 Settembre 2012) Enzo Apicella
A Madrid assedio del Parlamento, a Roma assedio dei negozi Apple

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Il fatidico epilogo del Contratto Agenzie Fiscali.

(8 Dicembre 2003)

Ennesimo colpo di teatro sul contratto Agenzie Fiscali. Tutti i sindacati pensavano di chiudere il contratto, tra il 1 e 2 dicembre, portando a casa un aumento economico vicino ai 122 Euro richiesti, rispetto ai 107 offerti dall’Aran. Si sono invece trovati davanti la doccia fredda della chiusura governativa, quando tutto sembrava quasi definito……e sono stati costretti a rompere le trattative.

Le responsabilità per noi sono sicuramente del governo, del ministro Tremonti e dell’amministrazione finanziaria, che hanno fatto troppo bene il loro mestiere contro i lavoratori, ma anche di quelle organizzazioni sindacali confederali ed autonome che non hanno incalzato la controparte dal primo giorno, che non hanno aperto una vertenza sindacale e legale sull’indennità di vacanza contrattuale sin dal 31 marzo 2001 (quando poteva essere richiesta), che hanno aspettato il 27 giugno di quest’anno (esattamente un anno e mezzo dopo) per indire il primo sciopero nazionale alle Finanze, che hanno traccheggiato fino ad oggi senza risultati, con tavoli tecnici sulla parte normativa, accettando la dilatazione dei tempi, delle scadenze, degli incontri sindacali, convinti del fatto che la concertazione avrebbe risolto tutto.

Aver accettato questo tran tran di giorni, mesi ed anni ha portato piano piano la categoria allo “smidollamento” completo, senza compattezza e unità, allo sbando e nella totale indifferenza.

E sicuramente ci fa specie che equilibri così forti possano essere messi in crisi dal proliferare di questi tempi, di petizioni, raccolte di firme, fino agli ultimi ricorsi e tentativi di conciliazione presso le Direzioni Provinciali del Lavoro proposti dalle RdB per “rivendicare” la remunerazione degli arretrati e gli incrementi di un contratto, quello dei Ministeriali, disastroso sotto tutti i punti di vista (economico e disciplinare).

Siamo senza contratto da 2 anni è vero, ma il massimo a cui puntare è il Contratto degli Statali?

Ribadiamo che la via maestra della rinascita della categoria non è l’iniziativa per l’iniziativa, non è l’esserci per l’esserci, ma è il ritornare alla strada del conflitto vero, alle radici storiche del sindacalismo di base antagonista.

Per questo ci sentiamo solidali con gli autoferrotranviari dell’ATM di Milano che hanno scioperato il 1 dicembre. Anche loro da 2 anni sono senza aumenti contrattuali, ma pur di rivendicare il diritto al salario e il diritto allo sciopero hanno avuto la forza di prolungare la lotta oltre le canoniche 8 ore di sciopero, attirandosi addosso la canea degli imprenditori, del mondo istituzionale, della Commissione di Garanzia, dei sindacati concertativi.

Per questo ci sembra paradossale lo sciopero indetto nei comparti pubblici (anche alle Finanze) dai Confederali per il 12 dicembre contro il precariato, praticamente uno sciopero contro loro stessi, firmatari dei peggiori accordi sindacali riguardo la precarizzazione dei rapporti di lavoro nel pubblico e nel privato.

Per questo valuteremo, se sarà indetto lo sciopero sul contratto da tutte le organizzazioni sindacali nelle Agenzie Fiscali, che non sia la solita operazione di facciata a cui siamo abituati di Cgil-Cisl-Uil ed autonomi,
che non sia uno sciopero solo per una discrepanza di una quindicina di Euro tra richiesta ed offerta ma che sia uno sciopero contro le privatizzazioni in atto nelle Agenzie, per un recupero del salario reale (almeno 200 Euro mensili di aumento contrattuale), per l’inserimento di tutto il salario accessorio in paga base, per la fine della precarietà dei contratti formazione lavoro, dei tirocinanti, dei lavoratori a tempo determinato, per un ordinamento professionale che risponda alle esigenze e alle mansioni dei lavoratori.

Fonte

  • COBAS Pubblico Impiego
    Finanze e Agenzie Fiscali

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Contratto Agenzie Fiscali»

Ultime notizie dell'autore «Confederazione Cobas»

3960