il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

ITALIAni BRUCIAno

ITALIAni BRUCIAno

(21 Agosto 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Dove và la CGIL?)

25.1.2011 - ora la parola passi agli iscritti

(25 Gennaio 2011)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.rete28aprile.it

Comunicato Stampa
Sono passati sei mesi dalla elezione della segreteria provinciale con la rottura dell’unità interna alla Cgil della provincia di Lucca (...)

e, l’emarginazione di tutta l’area programmatica “la Cgil che vogliamo” e la situazione complessiva è solo peggiorata. Non sono stati affrontati nessuno dei problemi grossi che la Cgil di Lucca ha davanti a se: Non è stata in grado di assumere alcuna iniziativa di rilievo nel contrasto alla crisi che continua a pesare fortemente sui lavoratori della provincia di Lucca. Non è stata in grado di organizzare nessuna iniziativa a difesa dell’acqua pubblica benché il Direttivo abbia dato un mandato preciso alla segreteria.
L’unica cosa che gli è riuscita davvero bene è stata l’allontanamento di dirigenti sindacali non graditi.
Se anche a livello nazionale l’atteggiamento della Cgil non è stato sufficientemente deciso di fronte ad attacchi come quello portato avanti dalla Fiat e l’unica iniziativa di mobilitazione è quella messa in campo dalla Fiom con lo sciopero del 28 gennaio, mentre la richiesta di proclamare lo sciopero generale nazionale diventa sempre più forte, a livello locale si rende indispensabile il rilancio del programma di lavoro definito unitariamente al congresso di un anno fa e con esso il ripristino del governo unitario della Cgil.
La divisione e la contrapposizione all’interno della Cgil scaturiti dalla rottura del patto unitario si ripercuotono negativamente sulla Cgil stessa e sui lavoratori, per questo diciamo che la parola deve passare agli iscritti Abbiamo raccolto le firme necessarie consegnate alla segretaria ed al presidente del Direttivo per procedere ad una consultazione straordinaria degli iscritti, affinché siano gli iscritti a decidere se la Cgil debba o meno essere governata unitariamente.

La democrazia è fondamentale sia nei luoghi di lavoro che dentro la Cgil.

Coordinamento provinciale Area programmatica “La Cgil che vogliamo”

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Dove và la CGIL?»

Ultime notizie dell'autore «CGIL»

5190