il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

La corsa a chi va più lento

La corsa

(5 Febbraio 2011) Enzo Apicella
Il Pil tedesco cresce poco, quello italiano meno

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Tranvieri: l’accordo a ribasso finanzia comunque la previdenza integrativa gestita da Cgil Cisl Uil

Comunicato stampa del Coordinamento nazionale sindacati di base

(30 Dicembre 2003)

Le sorprese, per i lavoratori del trasporto pubblico locale, non finiscono mai. Sembrerebbe, infatti, che il famigerato accordo del 20 dicembre 2003, che è stato l’elemento principale della “rivolta” dei tranvieri, non abbia rispecchiato la proposta messa a punto dai sindacati confederali (1.000 euro di una-tantum e 83 euro di aumento mensile), per un semplice motivo: le parti avrebbero concordato di destinare, con successivo accordo, 30 euro dell’una-tantum e 2 euro dell’aumento mensile all’ulteriore finanziamento del fondo di previdenza complementare “PRIAMO” gestito esclusivamente dai sindacati confederali.

Se tale questione risultasse a vero, gli autoferrotranvieri non solo si troveranno a subire un accordo lontanissimo a soddisfare il recupero del potere di acquisto del salario (sia per quanto riguarda gli arretrati 970 anziché 3.000 euro maturati e 81 anziché 106 euro necessari) ma, addirittura, vengono ulteriormente defraudati a favore di un fondo di previdenza integrativa che, in questo modo, diventa obbligatoria e non facoltativa. Da evidenziare, inoltre che i lavoratori iscritti al fondo “PRIAMO”, sono una minoranza a fronte dell’intera categoria.

Il Coordinamento Nazionale dei Sindacati di Base, auspicando che tale raggiro nei confronti della categoria sia assolutamente inesistente, non può rilevare – ancora una volta – che i firmatari del contratto hanno calpestato non solo le esigenze dei tranvieri, ma anche e soprattutto la loro dignità a vantaggio di organismi da loro stessi gestiti.

Nel frattempo il Coordinamento ribadisce che il 3 gennaio 2004 si terrà a Firenze, presso il Dopolavoro ferroviario in Via Alamanni n. 6 (ingresso DLF self-service) alle ore 10.30, la riunione del Coordinamento dei Sindacati di Base aperto ai delegati di base, ai sindacati ed ai gruppi di lavoratori che hanno partecipato alla recente protesta. L’iniziativa è a sostegno dello sciopero generale del trasporto pubblico locale, già previsto per il 9 gennaio 2004 per le intera giornata, nel rispetto della fasce previste dalla legge 146/90.

Roma, 29 dicembre 2003

Per comunicazioni si forniscono i seguenti numeri telefonici: 3409659779 3484769769

p. IL COORDINAMENTO NAZIONALE (Aurelio Speranza)
SULT - TPL, SIN-COBAS, FLTU-CUB, SLAI-COBAS, RdB-CUB TRASPORTI

8783