il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Un bel di' vedremo

Un bel di' vedremo

(16 Dicembre 2010) Enzo Apicella
In tutta l'Europa cresce la protesta contro il capitalismo della crisi

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Sciopero dei controllori di volo

(12 Gennaio 2004)

Lo sciopero degli uomini radar è stato un successo. Come i tranvieri, i controllori di volo aderenti all'Enav sono in lotta per un rinnovo che aspettano ormai da più di due anni, dato che il contratto è scaduto il 31 dicembre 2001. Ieri si sono fermati dunque per otto ore, dalle 10 alle 18, con adesioni del 70% e punte del 100%.

Una caterva i voli cancellati dalle compagnie: 264 a Roma Fiumicino, 159 a Milano Malpensa, 72 a Venezia, 48 in Toscana, 40 a Napoli, mentre anche negli aeroporti esteri, come in Germania e in Gran Bretagna, sono rimasti a terra decine di aerei.

Le adesioni più alte a Cagliari, Catania, Torino, Venezia, Reggio Calabria (100%), a Padova (93%), a Napoli (92%), a Roma (90%), a Bologna (87%), a Milano (81%), a Brindisi e Torino (80%). Hanno incrociato le braccia non solo i controllori, ma anche gli esperti di assistenza al volo, i meteorologi: l'organico Enav conta circa 3400 persone, chiamate il prossimo 20 febbraio a un nuovo sciopero, convocato dalle altre sigle sindacali (Cgil, Cisl, Uil, Licta, Cila Av e varie minori).

I dipendenti dell'ente nazionale aviazione civile chiedono un aumento medio di circa 150 euro al mese, per 14 mensilità: una cifra che dovrebbe coprire il differenziale del biennio 2000-2001 e l'inflazione reale 2002-2003. L'Enav ha detto di essere disposta a riconoscere solo l'inflazione programmata per il 2002-2003, e per giunta in cambio di un aumento dell'orario di lavoro del 15%. Come è avvenuto di recente con i tranvieri milanesi, che hanno ricevuto un'offerta analoga dall'azienda di trasporti locali Atm.

Un altro punto dolente della vertenza riguarda il riordino delle postazioni e il mantenimento degli standard di qualità e sicurezza del servizio. Dall'anno scorso è stato avviato quello che l'azienda definisce "efficientamento" e che è piuttosto una riduzione delle postazioni.

Con il traffico aereo in aumento, l'Enav riduce le squadre di una persona, e punta a offrire più servizi con lo stesso organico. Il mondo sindacale dei controllori di volo è in piena riorganizzazione. L'Anpcat, con il fine di ridurre la parcellizzazione delle sigle (se ne contano 12 o 13 nel settore), si sta gradualmente fondendo con Licta e Cila Av, portando così il nuovo coordinamento a coprire i due terzi degli iscritti alle organizzazioni di rappresentanza dei lavoratori.

9 gennaio 2004

Centro di documentazione e lotta

5795