il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Zuccotti Park

Zuccotti Park

(16 Novembre 2011) Enzo Apicella
New York. Il sindaco Bloomberg ordina: via da Wall Street. Sgomberato Zuccotti Park. 200 arresti

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Lotte operaie nella crisi)

Comunicato SNATER sullo Sciopero Generale dell'11 marzo

(5 Marzo 2011)

Roma, 2 Marzo 2011

I CONTINUI ATTACCHI DEL PADRONATO HANNO PORTATO UN COSTANTE ARRETRAMENTO DEI LAVORATORI IN TERMINI DI DIRITTI E SALARIO, ALLA PERDITA DI CENTINAIA DI MIGLIAIA DI POSTI DI LAVORO ALL’IMPOSIZIONE DEL PRECARIATO COME CONSUETUDINE. L’AMPIEZZA DELL’ATTACCO E’ TALE CHE NE E’ INVESTITO TUTTO IL MONDO DEL LAVORO, NON ESISTE PIU’ UN SETTORE PUBBLICO O PRIVATO CHE SIA RIMASTO INDENNE. E’ QUI IL SENSO DELLO SCIOPERO GENERALE: BISOGNA REAGIRE TUTTI INSIEME! …E SE NON ORA QUANDO ?
COME RICORDA LO SLOGAN SUL NOSTRO SITO “SE IL PADRONATO CI VUOLE DIVISI É PER BATTERCI MEGLIO”

Nelle Telecomunicazioni, in fatto di FURTO dei diritti dei Lavoratori, siamo sempre stati all’avanguardia senza nulla da invidiare al pur tartassato mondo metalmeccanico.
Negli ultimi anni abbiamo infatti potuto sperimentare:
• i contratti al ribasso dal punto di vista sia normativo che salariale (con una brusca accelerata dal 2000 in poi);
• l’utilizzo abnorme di appalti esterni anche quando tale uso era esplicitamente vietato (L. 1369/60) con conseguente depauperamento del patrimonio umano e professionale;
• le esternalizzazioni a raffica in qualsiasi settore, sia esso core o meno, nel più assoluto disprezzo delle normative di legge passate e presenti (vedi le vertenze perse da Telecom sul tema);
• l’utilizzo degli ammortizzatori sociali non per vere emergenze o per scivolo pensionistico, ma come strumento per fare ulteriormente cassa, nonostante i bilanci in attivo, i megabonus ai manager di turno e le scelte industriali discutibili;
• la complicità dei governi che si sono succeduti;
• l’esportazione graduale, ma inesorabile, del lavoro all’estero, come i recenti casi dei Call Center insegnano;
• la precarizzazione del lavoro in ogni settore, oramai costellati da una miriade di ditte di appalto le cui commesse sono perennemente in discussione (vedi il caso di MP Facility).
E ci fermiamo qui solo per motivi di spazio.
Ma tali processi non sono sempre ineluttabili, lo sanno bene i lavoratori del settore che, con la nostra Organizzazione sindacale, hanno messo in campo una serie di iniziative di lotta e legali che hanno arginato e, a volte, invertito questa tendenza; chi lotta puó perdere chi non lotta é giá sconfitto.

E’ NOSTRO DOVERE, OGGI, FARE QUADRATO IN DIFESA DEL FUTURO NOSTRO E DEI NOSTRI FIGLI

Manifestazione Nazionale a Roma
ore 9.30 Piazza della Repubblica
Per salvaguardare Posti di lavoro, salario, diritti e dignità

SEGRETERIA NAZIONALE SETTORE TELECOMUNICAZIONI, Via Dardanelli, 13 00195 Roma
www.snatertlc.it, snaterti@tin.it

SNATER - Sindacato Nazionale Autonomo Telecomunicazioni e Radiotelevisioni

7010