il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Primo Maggio

Primo Maggio

(1 Maggio 2009) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Diritti sindacali)

Accordo di secondo livello: i soliti noti, le solite manovre

(14 Marzo 2011)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.comunistiuniti.it

Accordo di secondo livello: i soliti noti, le solite manovre

foto: www.comunistiuniti.it

Le trattative del Tavolo Nazionale per il rinnovo dell'accordo di secondo livello (o è solo la release dell'accordo precedente?), di cui sono giunti degli aggiornamenti, rinforzano i già profondi dubbi che storicamente nutriamo nei confronti dell'azienda.

Anzitutto la mancanza di un piano industriale ci fa sospettare che le uniche manovre che l'azienda pianifica sono a livello finanziario speculativo, con risultati peraltro assai modesti (basta ricordare SELFIN).
Soprattutto denunciamo il fatto che Comdata sta cercando di far passare come aperture, concessioni, veri e propri regali ai suoi dipendenti una serie di cose che per legge è obbligata a fare, chiedendo in cambio una serie di deroghe alle leggi vigenti con introduzione di innovazioni peggiorative per i lavoratori.

A fronte di questo atteggiamento sosteniamo le nostre RSU e quei dirigenti sindacali che, in sede di trattative già a partire dal prossimo incontro del 15 marzo, dimostreranno una ferma intenzione di far rispettare la volontà dei lavoratori, più volte espressa sia a livello individuale che nelle Assemblee.

Le condizioni di lavoro in Comdata sono già difficili, non abbiamo bisogno di peggioramenti che servono solo ad aumentare i dividendi di qualche azionista a scapito della nostra vita, sia in termini di salute che di entrate economiche.

In particolare chiediamo:
visibilità di 6 settimane sulle matrici e turni agevolati per studenti e madri.
Cambi di orario da part time a full time e viceversa solo su base volontaria e senza ricatti
Nessuna deroga al Testo Unico per le pause 626
No al multiperiodale
Nessuna concessione al controllo a distanza, che serve solo a creare tensioni

Collettivo Lavoratori Comdata Torino

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Diritti sindacali»

Ultime notizie dell'autore «Comunisti Uniti»

4275