il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Arabia inaudita

Arabia inaudita

(19 Giugno 2011) Enzo Apicella
Le donne dell'Arabia Saudita sfidano il divieto di guidare un auto

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

No a qualsiasi intervento militare. Sosteniamo le rivolte dei popoli arabi

(16 Marzo 2011)

Le rivolte delle popolazioni arabe contro i regimi autoritari, da sempre amici dei governi occidentali, rappresentano uno sconvolgimento di portata storica. Sono le prime rivoluzioni nella fase della crisi del sistema a livello planetario, rivolte per la libertà, la partecipazione, la giustizia sociale. Donne e uomini, lavoratrici e lavoratori, più o meno precari, giovani in cerca di un futuro (e un presente) migliore hanno abbattuto – per il momento – i governi di Ben Ali e Hosni MUbarak, ma molti altri sono in “pericolo” (dalla Libia alla Giordania, dal Bahrein all’Algeria…). Queste rivolte stanno facendo paura ai regimi della regione ma anche ai loro amici e protettori occidentali, nell’Unione europea e negli Usa, che vorrebbero intervenire anche militarmente per mettere un freno alle rivolte e avere una maggiore presenza in quella regione così importante per la produzione e la distribuzione delle materie prime energetiche e per il controllo/repressione dei flussi migratori.

Anche in Italia sono state molte le manifestazioni a sostegno delle rivolte, ma è arrivato il momento di un salto di qualità, di fronte ai rischi di un intervento militare e alla repressione dei processi partecipativi in nord Africa.

Per questo abbiamo deciso di manifestare
Sabato 19 marzo 2011 Corteo da piazzale Loreto Milano – ore 15.00

(in occasione della “giornata internazionale di solidarietà per la rivolta delle genti arabe e africane” lanciata dall’assemblea dei movimenti sociali a Dakar):

· per il sostegno alle popolazioni arabe in rivolta e in solidarietà alla forze popolari, democratiche e rivoluzionarie - e in particolare alle donne che rivendicano di non essere escluse dal processo politico in corso per promuovere il cambiamento verso la parità dei diritti contro ogni forma di discriminazione di genere;

· contro ogni possibile intervento militare “senza se e senza ma”: no ad ogni missione “umanitaria”, alle NoFlyZone (primo passo della guerra), all’invio di truppe e all’utilizzo delle basi militari in Italia;

· per una vera accoglienza di migranti e profughi, contro la retorica razzista della “invasione” e le politiche di respingimento nel Mediterraneo.

Promuovono Al Jarida, Ass. Dimensioni Diverse, Ass. Alfabeti, Assoc. Le radici e le ali, Donne in nero, Salaam ragazzi dell’Olivo, CSA Vittoria, Guerre&Pace, SiCobas, Partito Comunista dei Lavoratori, Sinistra Critica, Comunità palestinese della Lombardia

Per adesioni: sostegnorivoltearabe@gmail.com

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Appuntamenti sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Il Mondo Arabo in fiamme»

Ultime notizie dell'autore «Centro Sociale Autogestito Vittoria»

4223