il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Se ero tibetano...

Se ero tibetano...

(14 Agosto 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Lavoratori di troppo)

Rispettare la volontà dei lavoratori

Fim-Cisl, Uilm-Uil e Ugl hanno sottoscritto l’accordo con l’azienda che prevede la mobilità volontaria per 400 lavoratori.

(19 Marzo 2011)

La segreteria Prov. Reg. della FIOM, a differenza della RSU-FIOM, dà un giudizio positivo dell’intesa ma attende il referendum per firmare.

Nella fase iniziale dell’ultimo incontro Sindacati-Piaggio di lunedì 14 scorso, i delegati Fiom Cappellini, Bardi e Selmi, hanno posto come PRIORITARIE e pregiudiziali a qualsiasi trattativa sulla mobilità LE RICHIESTE approvate dall’Assemblea dei lavoratori di giovedì 10 scorso su tre punti:

1.Il futuro delle Meccaniche
2.I ritmi di lavoro
3.Assunzioni immediate come previsto da accordo 2009

L’Assemblea dei lavoratori aveva, all’unanimità, esplicitamentenegato alla delegazione trattante e ai Segretari provinciali dei sindacati qualsiasi mandato a concludere quell’accordo. I rappresentanti della Piaggio hanno risposto, nella sostanza, che non se ne parlava nemmeno, che non gli importa dell’Assemblea dei lavoratori e che avrebbero continuato a trattare proprio con quelli a cui l’Assemblea aveva negato il mandato. Gli altri delegati presenti e i Segretari provinciali hanno concordato con la Piaggio nell’ignorare le decisioni e le richieste dei lavoratori e hanno continuato come se niente fosse la trattativa fino alla conclusione dell’accordo. Come RSU FIOM, riteniamo illegittimo un accordo firmato contro la volontà dei lavoratori e da chi non ne aveva mandato e assumiamo integralmente le decisioni e le richieste dell’Assemblea di giovedì scorso, che devono a nostro avviso essere condivise e sostenute da tutta la FIOM. Le richieste dell’Assemblea rappresentano le esigenze reali dei lavoratori e debbono costituire la sostanza di una piattaforma da articolare e sostenere con la mobilitazione. Confermiamo per questo, come primo passo, lo sciopero della flessibilità e dello straordinario.

RSU FIOM PIAGGIO

4855