il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Intercettazioni

Intercettazioni

(3 Aprile 2010) Enzo Apicella
Il Ministro della Giustizia Alfano dichiara che entro giugno verrà approvata la nuova legge sulle intercettazioni

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • E' USCITO IL NUMERO 100 DELLA RIVISTA PROSPETTIVA MARXISTA
    (21 Giugno 2021)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Stato e istituzioni)

    Italia elogia petromonarchie del golfo

    Il portavoce del ministero degli esteri Maurizio Massari dimentica la sanguinosa repressione della protesta pro-democrazia in Bahrein e plaude la partecipazione di emiri e monarchi assoluti alla guerra contro la Libia.

    (24 Marzo 2011)

    anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.nena-news.com

    Italia elogia petromonarchie del golfo

    foto: www.nena-news.com

    Roma, 24 marzo 2011, Nena News – Il governo italiano ha espresso oggi un forte apprezzamento per il sostegno di emiri e petromonarchi del Golfo alla guerra contro la Libia. L’agenzia di stampa “Kuna” (Kuwait) riferisce che il portavoce del ministero degli esteri italiano Maurizio Massari ha descritto «importante per l’Italia e la Nato» la decisione del Kuwait e dei Paesi del Consiglio di Cooperazione del Golfo (Ccg) di partecipare alla applicazione della risoluzione 1973 del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, ossia all’offensiva aerea contro la Libia.

    Secondo Massari, prosegue la “Kuna” la presenza araba e dei Paesi del Golfo all’attacco smentirebbe la tesi espressa dal colonnello libico Muammar Gheddafi di una «campagna occidentale in corso contro il mondo arabo» e il suo paese in modo particolare. Il portavoce del ministero degli esteri non ha fatto alcun riferimento al recente sanguinoso intervento delle forze armate del Ccg contro i manifestanti pro-democrazia del Bahrein che contestavano pacificamente il monarca assoluto Hamad al Khalifa. I bahreniti uccisi sono stati una ventina, centinaia i feriti.

    Sempre la “Kuna” riporta oggi che domani visiterà Kuwait city il presidente della Provincia di Milano Guido Podestà. Durante la sua permanenza nel Golfo, Podestà firmerà una intesa tra la Provincia di Milano e il distretto di Kuwait city e discuterà di investimenti commerciali italiani in Kuwait.

    Nena News

    Fonte

    Condividi questo articolo su Facebook

    Condividi

     

    Ultime notizie del dossier «Il quarto governo Berlusconi»

    Ultime notizie dell'autore «Nena News»

    3099