il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Omsa

Omsa

(28 Luglio 2010) Enzo Apicella
Anche la Omsa di Faenza vuole delocalizzare in Serbia

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Rifiuto dell’intesa per il 1° CCNL comparto agenzie fiscali

Verbale d’assemblea unitaria del personale dell’agenzia delle entrate ufficio di Busto Arsizio

(3 Febbraio 2004)

Il personale dell’Ufficio di Busto Arsizio si è riunito, in data 27 gennaio 2004, per discutere dell’intesa sulla sottoscrizione del 1° CCNL del Comparto Agenzie Fiscali, raggiunta nelle prime ore del 24 gennaio ’04.

Si è analizzato il contratto e si è ritenuto lo stesso un semplice rinnovo economico del contratto ministeriale già applicato e scaduto poiché, a fronte di un aumento per tutto il settore pubblico di circa 106 Euro a titolo di recupero del potere di acquisto, al comparto delle Agenzie fiscali è stato proposto un aumento complessivo contrattuale di circa 118 Euro con modifiche anche della parte normativa.

Si propone pertanto in via provocatoria alle parti firmatarie dell’accordo Aran / Agenzia - OO. SS. la seguente controproposta:

- Rinunciare alla parte eccedente i 106 Euro ( circa 12 Euro ) di incremento contrattuale, chiedendo di conservare la parte normativa del precedente contratto (ministeriale); ciò comporterebbe, tra l’altro, la “rinuncia” ad essere sottoposti a valutazione da parte dei dirigenti, alla certificazione Iso degli uffici, alla formazione gratuita del personale tirocinante e del personale a tempo determinato, assunto con contratti di formazione – lavoro, a svolgere mansioni di livello superiore a costo zero,ecc….

- Si richiede che gli eventuali incrementi di produttività futuri siano questa volta esclusivamente a vantaggio del personale dipendente livellato che non ha ancora beneficiato di alcun sostanziale vantaggio economico dalla nascita delle Agenzie.

- A supporto di tale richiesta gli iscritti ai sindacati firmatari dell’ipotesi di accordo riconsegnano le tessere sottoscritte non ritenendosi rappresentati dalle proprie sigle sindacali.

- Attendendo la proclamazione di un referendum da parte delle OO.SS. per l’approvazione o il rifiuto dell’intesa contrattuale, nonché una risposta dell’Agenzia che motivasse alla Corte dei Conti l’eventuale rinuncia ad un contratto meno oneroso per l’Erario, si invitano i colleghi dell’Agenzia che condividessero questa o altre iniziative a farsene promotori e divulgatori.

L’assemblea ha pertanto deciso di riconfermare lo stato di agitazione mantenendo inalterati i provvedimenti già deliberati ed adottati in precedenza.

Pertanto l’assemblea dei lavoratori dell’Agenzia delle Entrate di Busto Arsizio delibera a maggioranza qualficata ( oltre il 90 % ) il mantenimento dello stato di agitazione nelle forme e nei modi stabiliti nei precedenti verbali assembleari, finchè non verrà rivisto il contratto di comparto, non verrà definito il contratto integrativo e non verrà firmato il nuovo contratto economico per il biennio 2004/2005.

Busto Arsizio, 27/01/2004

I lavoratori di Busto Arsizio
I delegati R.S.U.
I colleghi con tessera sindacale da restituire
I colleghi non tesserati

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Contratto Agenzie Fiscali»

2791