il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

Vota SI'

Vota SI'

(7 Giugno 2011) Enzo Apicella
Il 12 e 13 giugno vota SI' ai referendum

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

Imbroglio governativo contro il referendum.

Vatte a fidà....

(23 Aprile 2011)

La democrazia è un imbroglio, come i suoi strumenti.
VATTE A FIDÀ……


La catastrofe capitalista avvolge il pianeta, mentre in Italia la perenne fibrillazione politica si divide tra manovrette governative ed illusioni referendarie.
Intanto, il ciclo della ripresa si tinge di green-economy, l’ultima ideologia corrispondente al grande affare della planetizzazione capitalista.

Com’era facile prevedere, lo stesso svolgimento referendario, oltre il suo dubbio risultato, dipendono da tempi e date scandite tra amministrative, furberie governative, decisioni tecniche della corte di cassazione.

Sull’onda dell’effetto emozionale del disastro nucleare in Giappone, il governo cerca rimedio prima nella moratoria, ora nei codicilli dell’Omnibus, cercando di impedire lo svolgimento del referendum contro il nucleare ( e per l’acqua pubblica! ) e di inficiare lo stesso raggiungimento del quorum sugli altri 2 referendum per l’acqua pubblica e sul legittimo impedimento.

Decreti salvagoverno si saldano con l’evidente raffreddamento nei rapporti politico-diplomatici con la Francia ( e con l’EDF nucleare francese partner del neo-ciclo nuclearista italo-europeo ), per la contesa sugli immigrati e per l’arrogante presenzialismo francese nella guerra di Libia.

Al decreto berlusconiano reagiscono trasversalmente le lobby nucleariste italiane di destra e di sinistra “dividendosi” tra chi si “indigna”e chi canta “vittoria”.

Con un occhio alle amministrative di maggio, anche le pulci “verdi” ed ecologiste tossiscono, e, mentre urlano alla “truffa” ed allo “scippo”, fondano l’ennesima costituente-ecologista, nella speranza di seguire il successo dei verdi tedeschi.

Per quanto ci riguarda, fiducia negli istituti della democrazia borghese non ne abbiamo, cosi’ come non deleghiamo alle promesse del governo o a una qualche “riscossa” delle urne la nostra vita e la nostra salute.

Ancora una volta
guerra-acqua-nucleare

SOLO LA LOTTA PAGA!

C O M B A T

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Referendum 12 e 13 giugno 2011»

Ultime notizie dell'autore «COMBAT»

4693