il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Sciopero

Sciopero

(28 Gennaio 2011) Enzo Apicella
Oggi sciopero

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Lotte operaie nella crisi)

COMUNICATO PER IL 1° MAGGIO DEL JVP - SRI LANKA - 2011

(1 Maggio 2011)

Il popolo dello Sri Lanka si unisce oggi ai lavoratori di tutto il mondo per celebrare la Giornata Internazionale del Lavoro.

Sono trascorsi 2 anni dalla fine della guerra trentennale, ma il Presidente e il suo Governo non sono riusciti a ristabilire pace, sviluppo economico, unità nazionale, eguali oppurtunità e buon governo per il Paese.

Lo Sri Lanka è alla bancarotta economicamente, politicamente, socialmente e culturalmente e sta sprofondando verso la dittatura da parte della famiglia di Mahinda Rajapakse.

Noi esortiamo il popolo dello Sri Lanka e in tutto il mondo a farsi avanti per difendere la democrazia e i diritti umani in Sri Lanka.

Stiamo vivendo in un mondo in cui il Capitalismo subisce una crisi senza precedenti che a ridotto alla miseria più nera milioni di persone nel cosiddetto Terzo mondo, ma anche nelle nazioni a capitalismo avanzato. La "GLOBALIZZAZIONE IMPERIALISTA", la manifestazione attuale del CAPITALISMO è fallita. Il Direttore del Management del Fondo Monetario Internazionale ha di recente affermato:

"Se la ripresa (dalla crisi presente) è in corso, non è questa la ripresa che ci aspettavamo. E' una ripresa minacciata da tensioni e difficoltà che rischiano di SCATENARE UNA NUOVA CRISI. Riscontro due pericolosi sintomi di squilibrio.

"In primis, la ripresa è squilibrata nel mondo. Mentre la crescita resta al di sotto del potenziale nelle economie avanzata, le economie emergenti e in via di sviluppo stanno crescendo più velocemente – e alcune di queste rischiano la sovraccelerazione".

"In secondo luogo, la ripresa è sbilanciata all'interno dei paesi stessi. La disoccupazione mondiale resta ai suoi massimi, aumentando oltre misura le diseguaglianze sociali".

Gli squilibri sono i peccati originale del Capitalismo dalle sue origini, come il Marxismo-Leninismo l'ha ben analizzato, nei termini di " SVILUPPO DISEGUALE DEL CAPITALISMO" negli ultimi centosessanta anni. Tuttavia, il capitalismo è incapace di ristabilire una situazione di equilibrio ed è perciò destinato a morire spianando la strada al socialismo.

E' arrivato il tempo per unirsi e lottare per il socialismo a livello internazionale.

SFRUTTATI DI TUTTO IL MONDO UNIAMOCI, LOTTIAMO E CONQUISTIAMO IL NUOVO MONDO!

1° maggio 2011

L'Ufficio Politico del
Janatha Vimukthi Permuna (JVP - Fronte di Liberazione del Popolo)

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Lotte operaie nella crisi»

4736