il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Pace, lavoro e libertà

Pace, lavoro e libertà

(16 Ottobre 2010) Enzo Apicella
Manifestazione nazionale della FIOM

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Aumentano i prezzi, fermi i salari: fora le palanche

sciopero generale il 12 marzo 2004

(18 Febbraio 2004)

A questo punto neanche il Governo, come aveva fatto in passato, osa negare gli aumenti dei prezzi che in questi anni hanno dimezzato il potere d’acquisto dei lavoratori. Il commercialista Tremonti ammettendo gli aumenti si giustifica di-cendo che la colpa è nostra perché siamo così deficienti da non capire la diffe-renza tra 50 centesimi in moneta e 50 centesimi di carta (ma pesa più un chilo di piume o un chilo di piombo?), gli vogliamo rispondere che non ci interessano le loro chiacchiere: VOGLIAMO I SOLDI CHE CI HANNO RAPINATO!!!

In questi anni SALARI , REDDITI, PENSIONI hanno perso oltre il 20% e in più i LAVORATORI , PENSIONATI, PRECARI sono stati salassati trasversalmente da nuove tasse, ticket, pagamento di farmaci non più gratuiti, aumenti dei costi scolastici, multe selvagge, obblighi di certificazioni varie, obblighi di acquisto, ecc..
Le politiche di rilancio dei consumi si sono basate sull’indebitamento generalizzato: non c’è famiglia che non paghi mutui e/o prestiti.

SONO TUTTI AMERICANI!!!

Da anni non si riceve neanche una lira di aumento salariale vero mentre ci costringono, attraverso accordi contrattuali al ribasso, a litigarci le briciole.
Nel frattempo un Governo sempre più autoritario e affarista si appresta a peggiorare ancora il futuro pensionistico dei lavoratori e ad appropriarsi delle liquidazioni da regalare alle assicurazioni di cui vari membri del Governo (ma anche dell’opposizione) sono soci o proprietari.

NON BISOGNA LASCIARLI FARE

La Confederazione Unitaria di Base, alla quale aderisce la RdB P.I., chiama alla mobilitazione e allo sciopero.

- NO ALL’ULTERIORE ATTACCO ALLE PENSIONI, AL FURTO DELLA LIQUIDAZIONE
- PER AUMENTI SALARIALI VERI, REDDITO PER TUTTI E UNA NUOVA “SCALA MOBILE”
- PER IL DIRITTO DI SCIOPERO E LA DIFESA DEI CONTRATTI NAZIONALI,
- NO A PRECARIETA’ E PRIVATIZZAZIONI
- CONTRO LE POLITICHE DI GUERRA AI POPOLI E AI LAVORATORI.

SCIOPERO GENERALE 12 MARZO 2004

RdB/CUB

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «12 marzo 2004 sciopero generale»

Ultime notizie dell'autore «RdB CUB - Rappresentanze Sindacali di Base Confederazione Unitaria di Base»

5243