il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

La Fiom e la Fiat

La Fiom e la Fiat

(29 Dicembre 2010) Enzo Apicella
La Cgil attacca la Fiom per essersi opposta al ricatto di Marchionne

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Rappresentanti di lista: no al terrorismo psicologico

(14 Maggio 2011)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.sicobas.org

Rappresentanti di lista: no al terrorismo psicologico

foto: www.sicobas.org

Hanno fatto, hanno detto da giorni che.......; giravano voci assurde nelle officine, ed ecco che questa mattina la direzione FTP Termoli ha chiamato a se i "discepoli" e gli ha raccontato la filastrocca.......

Altro che reality show, dopo Pomigliano, la Sevel, ecc... a Termoli, al termine dell'ultimo giorno prima delle votazioni alle amministrative, alla rsu viene comunicato che i lavoratori che vorrebbero esercitare la funzione di rappresentanti di lista sono numerosi e che questo mette a rischio la produzione per i prossimi giorni!!!

Bella davvero questa!!! Dopo aver comunicato già la cig per un periodo che va dal 30 di maggio fino al 5 giugno, adesso per la FIAT c'e' un bisogno incombente di produzione: la verita' allora dove sta?

I capi squadra già da giorni giravano come sciacalli nei reparti per '' sondare '' chi tra gli operai avrebbe fatto il rappresentante di lista e per chi, pur sapendo che la comunicazione all'azienda è il lavoratore stesso a farla autonomamente nei tempi dovuti, e non è tenuto a far sapere per chi lo fa per non subire pressioni da nessuno.

Nessuna legge impone di dire al caposquadra di che partito è. Ciò è assurdo!!!!!!

Ricordiamo, che il lavoratore che esplica la funzione di rappresentante di lista e' obbligato ad avvertire il datore in tempo dovuto e, al rientro dallo svolgimento del compito presso il seggio elettorale, deve esibire il certificato che attesta l'espletamento del mandato.

Questa mattina (13 maggio), che è l'ultimo giorno per presentare la richiesta per essere rappresentante di lista, il capo del personale in barba ai diritti costituzionali ha comunicato che i rappresentanti di lista se vorranno esercitare questa funzione dovranno coprire l'assenza utilizzando i propri permessi personali.

Subito, gli abbiamo ricordato che fare il rappresentante di lista e' un diritto aquisito per legge, e se i lavoratori hanno deciso esercitare tale diritto lo possono fare, e questo esercizio va retribuito, come sempre è stato fatto in passato.

Pertanto invitiamo tutti i lavoratori che vorranno esercitare tale funzione a farla perchè nessuno lo potrà impedire, tanto meno i signori della FIAT che interpretano a loro modo l'esercizio della democrazia!

Anche da questa vicenda si può capire come Marchionne considera gli operai in fabbrica, i loro diritti conquistati con le lotte e la loro possibilità di esercitare la politica.

Noi diciamo no a tutto questo e lotteremo per allargare i nostri spazi sindacali e politici!!!

Termoli , 13 Maggio 2011

LA RSU ANDREA DI PAOLO - S.I. COBAS TERMOLI

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Crisi e lotte alla Fiat»

Ultime notizie dell'autore «S.I. Cobas - Sindacato Intercategoriale Lavoratori Autorganizzati»

5272