il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Cantiere Italia

Cantiere Italia

(17 Novembre 2010) Enzo Apicella
Presentato il report Inail: gli omicidi sul lavoro nel 2009 sono stati 1021

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Di lavoro si muore)

Oltre il danno... la beffa

Giudice e forze del “dis-ordine” contro gli operai.

(25 Maggio 2011)

Dopo che la giudice del tribunale di Bassano del Grappa, moglie di un imprenditore, ha assolto dall’accusa di omicidio (perché “il fatto non sussiste”) ieri 24 maggio 2011 i padroni assassini della Tricom-Pm Galvanica di Tezze sul Brenta (Vicenza), concedendogli nei fatti la licenza di uccidere, sono intervenuti in forze polizia e carabinieri in assetto antisommossa per arginare le proteste dei familiari e dei lavoratori presenti con un presidio fuori dal tribunale.

L’intimidazione poliziesca si è manifestata non solo davanti al Tribunale, ma anche successivamente, durante il corteo fino alla piazza centrale di Bassano.
Dopo la manifestazione, l’auto su cui viaggiavano 5 lavoratori del nostro Comitato - venuti da Sesto San Giovanni a portare la solidarietà ai compagni del Comitato di Bassano del Grappa e Tezze - veniva affiancata e fermata da due macchine della polizia che li identificava come se fossero dei criminali.
Dal CORRIERE DEL VENETO abbiamo saputo che 5 manifestanti sono stati identificati e segnalati dalla polizia del commissariato alla Procura per ”minacce, vilipendio e imbrattamento” (il lancio di qualche uovo contro la vita di decine di operai “morti per caso”, secondo il tribunale).

Non sappiamo ancora chi siano i 5 lavoratori segnalati e probabilmente denunciati, ma non saranno questi episodi ad intimidirci.

Non solo riaffermiamo la nostra rabbia e determinazione a continuare la lotta contro i padroni assassini e tutte le istituzioni loro complici, ma esprimiamo fin d’ora la nostra solidarietà militante a chi subirà la repressione.

La vostra lotta è la nostra: è la lotta di tutti coloro che si battono contro la logica del profitto, che avvelena il territorio e distrugge gli esseri umani e la natura.

25/5/2011

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio Sesto San Giovanni (Mi), 25/5/2011

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Di lavoro si muore»

Ultime notizie dell'autore «Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio. (Sesto San Giovanni)»

6027