il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

La Gelmini ha ragione

La Gelmini ha ragione

(26 Novembre 2010) Enzo Apicella
Manifestazioni studentesche contro la "riforma" Gelmini in tutte le città.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • Sviluppi e compiti
    (17 Ottobre 2019)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    APPUNTAMENTI
    (Capitale e lavoro)

    • 18 Ottobre 2019 - Mestre (VE)
      Contro lo sfruttamento del lavoro e della natura, contro repressione e militarismo, per un fronte di lotta anti-capitalista

    SITI WEB
    (Senza casa mai più!)

    Lotta per il diritto alla casa

    (7 Giugno 2011)

    anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.sicobas.org

    Lotta per il diritto alla casa

    foto: www.sicobas.org

    GIOVEDÌ 9 GIUGNO DALLE ORE 07.00: PRESIDIO ANTI-SFRATTO A CREMA, VIA CREMONA, 48/B .

    Mihai Claudiu, operaio, licenziato dopo circa 5 anni dalla Isoelectric di Bagnolo Cremasco è senza stipendio da 18 mesi, tutt’ora è senza lavoro.

    Tutte le agenzie del lavoro hanno ormai immesso il suo nominativo nella “lista nera” e ogni sua richiesta di lavoro viene scartata, perché dopo il licenziamento è ricorso al Tribunale di Crema per il diritto ad essere reintegrato sul posto di lavoro. In carico ha moglie e una figlia di 6 anni. Lo sfratto è esecutivo, ma le uniche risposte del Comune di Crema alle sue richieste di aiuto, per un alloggio di emergenza, ha ricevuto solo atteggiamenti di stizza dai vari responsabili, alcuni tra i quali (alcuni assistenti sociali e l’assessore Capetti) a lui si son rivolti con: “ vai ad abitare nel parco o sotto i ponti” oppure “a te ti proponiamo di andare alla Caritas, a tua moglie la mandiamo dalle suore e tua figlia l’affidiamo agli assistenti sociali”.

    Oltre al doveroso sforzo per impedire questa ennesima violenza anti-proletaria, vogliamo rivendicare il diritto alla casa, al lavoro, e chiediamo il blocco di tutti gli sfratti.

    Invitiamo i lavoratori, i disoccupati, i precari, i compagni e le compagne, a sostenere la lotta per il diritto alla casa, perché la famiglia Mihai, così come tante altre a causa della crisi, non possano essere cacciati in mezzo alla strada, ma soprattutto per dare forza ad una prospettiva di autodifesa e autorganizzazione che ci deve vedere impegnati in una dura lotta contro un sistema che produce miseria e sfruttamento.

    PER ULTERIORI INFORMAZIONI MARTEDI' 7 GIUGNO ORE 21 ASSEMBLEA DI GESTIONE ALLO SPAZIO POPOLARE LA FORGIA, VIA MAZZINI 24, BAGNOLO CREMASCO

    S.I. Cobas - Sindacato Intercategoriale Lavoratori Autorganizzati

    Fonte

    Condividi questo articolo su Facebook

    Condividi

     

    Appuntamenti sullo stesso argomento

    Ultime notizie del dossier «Senza casa mai più!»

    Ultime notizie dell'autore «S.I. Cobas - Sindacato Intercategoriale Lavoratori Autorganizzati»

    3885