il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

Attacco al referendum

Attacco al referendum

(25 Maggio 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

Vittoria referendaria del 12-13 giugno 2011

(13 Giugno 2011)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.cobas.it

Tutti i 4 referendum sono sopra il 57% di quorum

il S I è al 95 %

HASTA LA VICTORIA !!!!!

Il quorum è vinto ! Con oltre il 50%gli italiani hanno deciso che l’acqua e l’ energia sono beni comuni sottratti al profitto e ai disastri mortali.

Questo eccellente risultato era atteso . in quanto frutto della volontà popolare che sta imparando a proprie spese che il cambiamento – la sconfitta del liberismo , del sistema mercantile basato sullo sfruttamento della vita e dei beni comuni – passa per la ripresa della passione civile e della partecipazione dal basso. La rivoluzione dei beni comuni , sta imprimendo il moto del cambiamento e dispone la marcia funebre ai conservatori, ai dilapidatori, ai devastatori.

Con questa coscienza, il popolo minuto e i giovani, stanno imponendo la svolta nel Paese , consumato e occupato da boiardi, lestofanti, nani e ballerine.

Gli usurpatori vanno cacciati, ovunque !

Un altro modello sociale si impone , quello della democrazia diretta e partecipata , dove la cittadinanza attiva e le sue forme associative contribuiscono ad avviare nuove istituzioni , capaci di rispondere ai bisogni della gente e a condividere diritti e doveri.

Le stesse nuove istituzioni che la popolazione della Val di Susa si è data per respingere quell’opera inutile e devastante che è la TAV e per resistere alla violenza sello Stato , che vuole imporre a tutti i costi questa “ grande opera” speculativa.

Dal 18/6 a fine giugno si annuncia l’occupazione militare della Valle , con il carico di aggressioni feriti e arresti : il popolo dei beni comuni , della vittoria referendaria , è al loro fianco , partecipe dell’unica battaglia per il cambiamento , NO PASARAN !

INTANTO FESTEGGIAMO IN TUTTA ITALIA E ALL’ESTERO

QUESTA IMPORTANTISSIMA E DECISIVA VITTORIA REFERENDARIA ,

LIBERIAMOCI NELLA GIOIA E NELLA CONSAPEVOLEZZA CHE E’ POSSIBILE ANNUNCIARE UN DESTINO NUOVO PER TUTTE/I.

Roma 13 giugno 2011

Confederazione Cobas

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Referendum 12 e 13 giugno 2011»

Ultime notizie dell'autore «Confederazione Cobas»

7738