il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Dignité

Dignité

(20 Luglio 2011) Enzo Apicella
La Dignitè è stata abbordata in acque internazionali e sequestrata dalla Marina israeliana

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Trieste. Sostegno alla Freedom Flotilla2

(17 Giugno 2011)

Intorno al 20 giugno dovrebbero partire da diversi porti d’Europa le imbarcazioni della Freedom Flotilla2 dirette a Gaza con l’obiettivo di rompere l’assedio israeliano che si protrae ormai dal 2006 e che ha ridotto la striscia a un’enorme prigione a cielo aperto, per portare consistenti aiuti umanitari di primaria necessità, come medicinali, presidi medici e materiale per la ricostruzione degli edifici distrutti dai bombardamenti durante l’operazione “Piombo fuso” del dicembre 2008-gennaio 2009, generi che tuttora scarseggiano nella striscia proprio a causa dell’embargo israeliano.
Del convoglio, che si chiamerà “Stay human” in ricordo di Vittorio Arrigoni, farà parte anche una nave italiana che porta il nome di Stefano Chiarini, il giornalista del Manifesto ed esperto di Medio Oriente scomparso prematuramente nel 2007.
E’ passato proprio un anno dal primo tentativo che tutti ci ricordiamo come finì: Israele attaccò con le forze speciali causando nove morti e diversi feriti tra i volontari internazionali.
La situazione adesso non si presenta migliore: è di due settimane fa l’appello del Segretario delle N.U. Ban Ki -Moon ai governi nazionali di impedire la partenza alle imbarcazioni, in questo preceduto dal nostro Presidente del Consiglio che tale posizione l’ha esternata già un mese fa.
E naturalmente sotto c’è la pressione fortissima esercitata dai governi di Stati Uniti e Israele: i primi nei confronti della Turchia, affinché non lasci partire le navi dei volontari turchi, mentre secondo il quotidiano di Tel Aviv Haaretz il primo ministro Netanyahu l’altro giorno ha detto che ordinerà il pugno di ferro contro le navi che non obbediranno agli ordini della marina israeliana.
Per queste ragioni anche a Trieste si è costituito un coordinamento di sostegno alla FF2 con due obiettivi:
-) svolgere un’azione di informazione nei confronti della cittadinanza sulle motivazioni e gli scopi della FF2
-) organizzarsi per rispondere a qualsiasi tentativo di far fallire la missione, sia esso promosso dal nostro governo (impedire la partenza della “Stefano Chiarini”), sia da parte di Israele (il “pugno di ferro” di Netanyahu).

Il coordinamento ha già programmato per sabato 25 giugno alle ore 18 nella zona tra la chiesa di S.Antonio nuovo e piazza Ponterosso un volantinaggio creativo (con striscione, omaggio e lancio di fiori beneaugurati in mare, brevi interventi col megafono) per fare un po’ di informazione.

Naturalmente siamo pronti ad altri contributi e idee!

SOSTENIAMO LA FREEDOM FLOTILLA2
ROMPIAMO L’ASSEDIO DI GAZA

Coordinamento FF2 di Ts

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Freedom Flotilla»

5052