il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Finanziaria

Finanziaria

(25 Ottobre 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

E ora il conto lo fanno pagare a noi !!

(2 Luglio 2011)

scure

Da un lato tagli, ticket, disoccupazione, blocco ulteriore degli stipendi, ecc. ecc. ...

accordo

Dall'altro la famosa «opposizione»: “volemose tanto bbene”, azienda per azienda,
alla .... Marchionne.

40 E + MILIARDI DI TAGLI PER DIFENDERE I BUCHI DI BILANCIO DELLO STATO DAGLI SPECULATORI FINANZIARI (QUELLI DEI TITOLI TOSSICI SALVATI A SUON DI MILIARDI DAGLI STESSI STATI) E ORA IL CONTO LO FANNO PAGARE A NOI !!

Non abbiamo avuto neanche il tempo di comprendere appieno la portata della manovra governativa (aumento dell'IVA quindi dei prezzi al consumo, blocco degli aumenti salariali nel pubblico impiego prolungato per altri anni, ticket sui medicinali, ecc. ecc.), che arriva la notizia tanto attesa dalla Confindustria: anche la CGIL sottoscrive l'accordo che valorizzerà la contrattazione aziendale, ricalcando pari pari lo schema che Marchionne ha imposto non solo a Pomigliano Mirafiori ecc., ma anche alla Confindustria stessa, non iscrivendo le “nuove” aziende in Confindustria.

NON SONO RIUSCITI NEANCHE AD ASPETTARE
IL MOMENTO BUONO PER SALVARE LA FACCIA, EVIDENTEMENTE ANCHE LA CGIL VUOL RASSICURARE I MERCATI !!!

Anche la stessa FIOM non è̀ che abbia brillato per determinazione se non nelle comparsate e nei salotti televisivi. Innanzi tutto a Pomigliano dove non ha avuto neanche il coraggio di votare NO al referendum imposto dalla FIAT, come del resto a Mirafiori per non dire di quando ha direttamente votato Sì̀, come alla Bertone acquistata da FIAT due anni fa per poterne ... minacciare la chiusura?!?!

Non diversamente la FIOM, genovese e di Fincantieri, con la sua lotta (striscione: “non CI chiuderete lo stabilimento”) in difesa della cantieristica “italiana” evidentemente a scapito di quella non italiana, non poteva concludersi che con la tanto declamata “vittoria” romana, a seguito del
ritiro del “piano” di chiusura degli stabilimenti, ma in cosa è consistita? Nel rinvio della trattativa “stabilimento per stabilimento”. Ebbene non è̀ forse questa la “linea Marchionne”?

Non è̀ forse questa la sostanza dell'accordo sottoscritto dalla Camusso con Confindustria, CISL e UIL?

SU QUESTA STRADA I LAVORATORI CONTINUERANNO A VINCERE SEMPRE E SOLTANTO A BALLARO'̀ E AD ANNOZERO, CONTINUANDO A PERDERE FORZA E SALARIO A LIVELLO NAZIONALE, ED ORA, ANCHE A LIVELLO AZIENDALE !!!!

Sin.Base

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «La manovra anti-crisi»

Ultime notizie dell'autore «Sin.Base - sindacato di base - Genova»

6810