il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

The End

The End

(29 Febbraio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Appello a tutte le forze sindacali, sociali e di movimento

(6 Luglio 2011)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.sicobas.org

La manovra finanziaria lanciata dal governo continua ad attaccare le condizioni di vita e di lavoro di tutti i lavoratori. Prevede: il blocco dei contratti nazionali del P.I., l’allungamento dell’età per la pensione a 65 anni per le donne che lavorano nel privato dopo quelle del pubblico, l’anticipazione al 2014 dell’allungamento dell’età pensionabile legato all’aspettativa di vita, aliquote irpef che favoriscono i ricchi, nuove tasse sulla rc auto (frutto del federalismo pagato dai lavoratori), i ticket sul pronto soccorso e sulle prestazioni specialistiche, ecc.

L'accordo sulla contrattazione siglato da Cgil-Cisl-Uil e confindustria priva definitivamente i lavoratori della possibilità di poter decidere su contratti e accordi (dove ci sono le RSU non sono previste le votazioni su accordi e contratti, mentre dove ci sono le RSA potranno chiedere le votazioni Cgil, Cisl Uil o il 30% dei lavoratori) , annulla ogni parvenza di democrazia alle rappresentanze sindacali aziendali, crea un vero e proprio monopolio dei sindacati firmatari, esclude tutti i sindacati di base dalle trattative.

Ma non solo, punta all'eliminazione del contratto nazionale e introduce, da subito, la possibilità di deroga ai contratti nazionali con gli accordi aziendali; getta le basi per una maggior subordinazione dei salari ai risultati aziendali e agli obiettivi definiti dalle aziende, limitando inoltre la possibilità di sciopero.

Manovra finanziaria e accordo sulla contrattazione richiedono una risposta immediata, che getti le basi per organizzare successivamente una risposta di massa a confindustria, governo e sindacati di comodo.

Per questo proponiamo a tutti una manifestazione di protesta a Milano come prima risposta alla “nuova” manovra del governo e all'accordo sulla contrattazione.

Ovviamente è necessario lanciare in tempi brevissimi una assemblea di tutto il movimento per organizzare la protesta.

SINDACATO INTERCATEGORIALE COBAS MILANO

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Difendiamo il contratto nazionale di lavoro»

Ultime notizie dell'autore «S.I. Cobas - Sindacato Intercategoriale Lavoratori Autorganizzati»

5755