il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

La Nato in Libia

La Nato in Libia

(31 Agosto 2011) Enzo Apicella
La psico guerra della Nato inonda di false notizie i media di regime

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Tripoli liberata: ovvero lo strano caso della rivoluzione che fa felici i padroni

(23 Agosto 2011)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.caunapoli.org

Tripoli liberata: ovvero lo strano caso della rivoluzione che fa felici i padroni

foto: www.caunapoli.org

Sull’estate nera delle borse – europee e non solo – sembra soffiare d’improvviso una ventata d’aria fresca. Dopo un mese di crolli e perdite continue gli investitori tirano un sospiro di sollievo: Tripoli è inondata di sangue e gli indici di borsa, finalmente, risalgono (ENI in testa con un rialzo dei suoi titoli del 5,21%).

Sulle prime pagine dei giornali appaiono - dopo mesi nei quali l’aggressione alla Libia è stata resa invisibile - le mille immagini colorate di una paese in festa, libero, gioioso: e le case crollate? Le città distrutte? I corpi straziati? Dove sono le immagini dell’attacco NATO alla TV libica? Che fine hanno fatto le foto dei morti ammazzati dalle nostre bombe?

Oggi più che mai cala una cappa di colpevole silenzio sul ruolo della NATO e delle potenze europee in questa guerra: gli “insorti” si sarebbero “liberati” da soli e le poche informazioni che possiamo avere su quanto è realmente accaduto negli ultimi quattro mesi sull’altra sponda del Mediterraneo sono filtrate e manipolate.

A noi che questa aggressione abbiamo provato a denunciarla, a spiegare le motivazioni e i reali interessi che si celavano dietro al fantomatico “sostegno ai ribelli” e alla retorica della “guerra umanitaria”, resta l’amara, amarissima constatazione di un altro colpo messo a segno dall'imperialismo europeo ed usa, insieme alla conferma della ragionevolezza delle nostre riflessioni: a darcela è la voce inconfutabile degli indici di borsa.
La guerra – ieri, oggi e, c’è da scommetterci, pure domani –resta di gran lunga il più efficace strumento di sopravvivenza del sistema capitalista e il miglior affare possibile.
Se intendiamo combatterle, teniamolo a mente.

Area Antagonista Campana; Ass. Marxista Unità Comunista; Collettivo Autorganizzato Universitario; Collettivo Politico Fanon; C.S.O.A. Officina99; Laboratorio Occupato Ska; Laboratorio Politico Iskra; Red-link Napoli; Studenti Autorganizzati Campani

Collettivo Autorganizzato Universitario – Napoli

4603