il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Fiat voluntas Pomigliani

Fiat voluntas Pomigliani

(19 Giugno 2010) Enzo Apicella
A Pomigliano ci si prepara al referendum truffa che dovrebbe sancire il ricatto padronale

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Accordo interconfederale. la ratifica chiude il cerchio dell’attacco alle tutele del lavoro: lavoratori tolgano delega ai sindacati collaborazionisti

(22 Settembre 2011)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in confederazione.usb.it

Accordo interconfederale. la ratifica chiude il cerchio dell’attacco alle tutele del lavoro: lavoratori tolgano delega ai sindacati collaborazionisti

foto: confederazione.usb.it

Nazionale – mercoledì, 21 settembre 2011 Osserva Pierpaolo Leonardi, dell’Esecutivo nazionale USB: “L’accordo interconfederale del 28 giugno prevede, al punto 7, che “i contratti collettivi aziendali possono definire (…) specifiche intese modificative delle regolamentazioni contenute nei contratti collettivi nazionali di lavoro“. Le materie oggetto di tale possibile deroga sono state chiarite al punto 3 dell’accordo, prevedendo come “la contrattazione collettiva aziendale si esercita per le materie delegate in tutto in parte dal contratto collettivo nazionale di lavoro di categoria o dalla legge”.

Prosegue Leonardi: “Conseguentemente il legislatore, stante la delega datagli dalle parti sociali, con l’art. 8 del decreto 138 del 13 agosto 2011 ha previsto che le suddette ‘specifiche intese’ aziendali o territoriali possano derogare pressoché tutti gli istituti di tutela dei lavoratori: mansioni, classificazioni, inquadramenti, contratti a termine, part-time, lavoro somministrato, orario, contratti a progetto, contratti a termine e licenziamenti”.

“Con la ratifica odierna il cerchio si chiude - denuncia il dirigente USB - e cade l’ultimo possibile baluardo contrattuale contro il diritto del lavoro in deroga. I lavoratori, cioè, non possono più opporre l’esistenza di norme di legge di maggior tutela a causa dell’art. 8 del decreto, e da oggi non potranno neppure invocare l’esistenza di norme contrattuali di maggior tutela. La USB continua nella battaglia per la cancellazione dell’accordo del 28 giugno e dell’articolo 8 della manovra ed invita tutte le lavoratrici ed i lavoratori a togliere la delega ai sindacati collaborazionisti, per impedire a questi di ottenere la maggioranza della rappresentanza e negoziare accordi in perdita”, conclude Leonardi.

USB Unione Sindacale di Base

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Servi dei padroni»

Ultime notizie dell'autore «USB Unione Sindacale di Base»

6225