il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Auguri

Auguri

(30 Giugno 2010) Enzo Apicella
Giorgio Napolitano compie 85 anni... e continua a firmare le leggi di Berlusconi

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Brindisi: rottura dell'unita'nel centrosinistra

(4 Aprile 2004)

Il segretario provinciale dei DS prof. Onofrio Cretì in un suo recente intervento ha fatto osservazioni politicamente inesatte e non convincenti. E lo ha fatto, intanto, raccontando che la rottura del tavolo delle trattative sarebbe avvenuta per ragioni che sfuggono alla comprensione sua e della gente comune. Le ragioni di quella rottura le conosce benissimo avendole contrastate punto per punto fino all’ultimo momento ricorrendo anche ad una tattica studiata e defatigante che lo ha visto fermo, all’inizio nei fatti e poi esplicitamente, sulla candidatura Guadalupi. E ciò mentre chi non era d’accordo ha formulato diverse proposte e si è dichiarato disponibile ad accettare tutte le altre ragionevoli soluzioni che sono state di volta in volta prospettate.

Quali sono dunque le nostre ragioni? Esse, come abbiamo già detto e ripetiamo ancora, possono riassumersi in due precisi rilievi: l’operazione eterodiretta della candidatura Guadalupi maturata e decisa da tempo fuori dalla Commissione, come il buon senso e certi concreti elementi fanno ritenere, ed il fatto che tale indicazione non appare in questo momento una interpretazione percepibilmente in linea col progetto del “cambiare rotta”, fermo ovviamente restando il rispetto dovuto alla persona interessata e alle sue qualità. Si tratta di ragioni certamente opinabili ma che costituiscono una precisa assunzione di responsabilità politica che andrebbe, con analoga assunzione di responsabilità da parte di chi ne dissente, discussa e contestata nel merito senza immotivate ed irrispettose liquidazioni.

Il prof. Cretì non è poi credibile quando fa l’appello all’unità perché l’unità di cui tanto enfaticamente egli parla è stata di fatto frantumata dal gruppo dirigente da lui rappresentato con una vera e propria imposizione. Ed infatti durante l’ultimo incontro della Commissione il segretario provinciale della Margherita avv. Amati dicendosi preoccupato di salvare la famosa unità accantonava momentaneamente la candidatura Guadalupi e, anche a nome dei DS, si diceva disponibile ad accogliere la proposta dello SDI in merito alla candidatura dell’avv. Francesco Silvestre. Su questa indicazione convergevano Ds e Margherita, almeno a parole, nonché SDI, Verdi, Comunisti Italiani e quattro su sei esponenti della società civile. Impegno Sociale non condivideva ma accettava per disciplina di coalizione mentre l’Italia dei Valori si opponeva essendosi sorprendentemente dichiarata all’ultimo momento favorevole alla candidatura Guadalupi. C’era dunque in favore dell’avv. Silvestre una larga maggioranza ma mancava l’unanimità, ritenuta indispensabile per l’avv. Silvestre medesimo e non necessaria per la candidatura dell’avv. Guadalupi, sicché quest’ultima proposta passava, non si sa bene in virtù di quale acrobazia democratica, col voto della minoranza e contro la maggioranza dissenziente.

Si è così allegramente rotta ogni possibile unità, è stata mandata a casa la Commissione nominata dall’Assemblea dell’Universal del 23 gennaio, si è dato un grave colpo alla prestigiosa candidatura del senatore Gaglione e si è riservato un trattamento da comparse ai rappresentanti dello SDI, dei Verdi, del Pdci ed a quattro esponenti che avrebbero dovuto dar voce alla cosiddetta società civile. “Vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole e più non dimandare”: e noi non domandiamo perché purtroppo crediamo di sapere così come sappiamo di aver lottato invano per favorire, come ha detto l’inascoltato segretario regionale dei DS, soluzioni “unitarie e condivise”.

Mesagne, 30 marzo 2004

Giancarlo CANUTO

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Elezioni giugno 2004»

Ultime notizie dell'autore «Giancarlo Canuto - Brindisi»

7126