il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Sgomberato il Kukutza, storico "Gaztetxeak" (centro sociale) di Bilbao

(30 Settembre 2011)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.caunapoli.org

Sgomberato il Kukutza, storico "Gaztetxeak" (centro sociale) di Bilbao

foto: www.caunapoli.org

Il 21 settembre a Bilbao è stato sgomberato il Kukutza, storico "Gaztetxeak" (centro sociale) della città basca. Alle 5 del mattino sono iniziate le operazioni dell'antisommossa che è riuscita ad entrare nell'edificio (guardate il video per vedere i mezzi blindati che hanno utilizzato) ed a spezzare la resistenza degli occupanti. Diversi arresti sono stati eseguiti una volta che, verso le 8, gli agenti della Ertzaintza sono riusciti ad arrivare sul tetto dell'edificio, dove si erano asserragliate alcune decine di militanti.

Il senso dell'operazione sembra ben riassunto in una delle frasi che uno degli agenti dell'Ertzaintza ha rivolto ad uno degli occupanti: "Etarras (appartenenti all'ETA), voi avete dichiarato la tregua, ma noi no!"
Nel frattempo centinaia di persone cominciavano ad affollare le strade intorno al Kukuzta, palesando un legame che il centro sociale è riuscito a creare con il quartiere nel corso di questi anni. 6000 metri quadrati. Mensa a prezzi popolari, teatro, scuola di giocoleria, scuola di danza, biblioteca, sala computer, palestra, sala per le arrampicate e altre decine di attività che hanno riempito dal 1998 la vita di Rekalde, il quartiere in cui si trova l'ex fabbrica che per 13 anni ha visto l'esperienza del Kukutza. La polizia ha reagito con la violenza che sono soliti utilizzare in Euskal Herria: proiettili di gomma ad altezza d'uomo e cariche ripetute.

Ma le persone che hanno manifestato la propria solidarietà con il Kukutza è continuato ad aumentare: un corteo di migliaia di persone si è disteso per le strade della città per protestare contro l'azione delle forze repressive dello stato. E anch'esso è andato incontro alla brutalità della polizia.

Purtroppo la reazione ha vinto questa battaglia. E' iniziata l'opera di distruzione fisica del Kukutza. Ma una guerra non termina con una sola battaglia.

Qui un documentario in castigliano in cui si mostrano le diverse attività praticate nel corso di questi anni, lasciando emergere più l'aspetto sociale che quello politico. E qui un modo più simpatico e rapido per avere una panoramica delle stesse attività!

Collettivo Autorganizzato Universitario – Napoli

5932