il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Bilderberg Club

Bilderberg Club

(10 Settembre 2012) Enzo Apicell

Tutte le vignette di Enzo Apicell

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Assemblea "Dobbiamo fermarli. Noi il debito non lo paghiamo"

Intervento scritto di Piattaforma Comunista

(3 Ottobre 2011)

Care compagne e cari compagni,

la bella e partecipata assemblea del 1° ottobre, ricca di contenuti e di proposte, pone le basi per la costruzione di un fronte di lotta, composta da un ampio arco di forze politiche, sindacali, sociali, di movimenti, che si rifiutano di pagare la crisi, i debiti e le guerre della borghesia, che si oppongono alla criminale politica dell’oligarchia finanziaria, dei suoi governi e dei suoi partiti.

La gravità della crisi capitalista, le sue drammatiche conseguenze sociali, determinano la necessità di lottare nel modo più unitario possibile, ci obbligano a formulare un programma di rottura con le politiche neo-liberiste e social-liberiste, con lo stesso sistema capitalista che le produce e le impone.

Le rivendicazioni espresse dall’assemblea, per non pagare il debito verso le istituzioni finanziarie, per la difesa intransigente degli interessi e dei i diritti dei lavoratori, per la fine della politica di guerra e delle spese militari, esprimono la crescente determinazione delle masse lavoratrici, contro ogni ipotesi di “nuovo patto sociale”.

E’ naturale che nel fronte politico e sociale che si va costituendo vi siano posizioni differenti, critiche e proposte per superare debolezze e limiti politici e idelogici. In assemblea abbiamo diffuso un nostro contributo in tal senso, evidenziando alcune questioni tra cui quella fondamentale del partito indipendente e rivoluzionario della classe operaia.

Ora la sfida da portare avanti è di sviluppare l’unità d’azione, lavorare per conquistare i settori sociali che subiscono l’offensiva capitalistica, impegnandoci a mantenere l’unità di azione sui punti fondamentali del programma immediato e sviluppando il conflitto di classe che serve a sostenerlo.

La giornata di lotta del 15 ottobre servirà a marcare il ritorno sulla scena della classe operaia, delle masse lavoratrici, dei giovani “senza futuro e senza paura”, per sviluppare quell’ininterrotta e decisa mobilitazione proletaria e popolare che sfratterà il governo reazionario di Berlusconi e impedirà l’avvento di altri governi al servizio dei monopoli finanziari e dell’UE imperialista.

Riteniamo di grande importanza la costruzione di Comitati operai e popolari nelle fabbriche e nei territori, per affermare il protagonismo degli sfruttati e allargare il fronte di lotta, sulla base degli organismi di massa del proletariato.

L’assemblea nazionale di dicembre farà un primo bilancio del lavoro svolto e definirà le iniziative da sviluppare con il contributo di tutte le realtà impegnate nel percorso avviato.

Il tempo delle illusioni è finito. La crisi si acutizza, la borghesia passa al neoliberismo d’assalto, rafforza il dominio dei monopoli finanziari, mostra il suo carattere antidemocratico e reazionario in tutti i campi. Al tempo stesso la resistenza delle masse cresce a livello nazionale e internazionale.

Nostro compito è lavorare per far convergere tutti i torrenti di lotta imprimendo un contenuto rivoluzionario all’azione di massa, al fine di sviluppare i rapporti di forza necessari a imporre le esigenze della classe operaia e delle grandi masse lavoratrici. Con ciò si aprirà la strada a un governo che sia l’espressione del loro fronte unico di lotta, un governo di rottura rivoluzionaria, che non s’inchini all’altare del profitto e ai “sacri dogmi” del costituzionalismo liberal-borghese. Questa è la prospettiva che indichiamo alle forze che oggi scendono in campo contro l’offensiva borghese.

1 ottobre 2011

P.S. Rinnoviamo l’appello ad aderire alla campagna per l’annullamento del debito estero della Tunisia, paese dipendente dall’imperialismo in cui si sviluppa la lotta rivoluzionaria delle masse popolari. Per info vedere il sito http://www.piattaformacomunista.com

Piattaforma Comunista

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Il debito è vostro. Noi non lo paghiamo»

Ultime notizie dell'autore «Piattaforma Comunista»

6588