il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

Ogni 20 secondi...

Ogni 20 secondi...

(22 Marzo 2010) Enzo Apicella
Giornata Internazionale dell'Acqua

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

Strage Viareggio. Nuovi accertamenti sulla cisterna

(4 Ottobre 2011)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.dirittidistorti.it

Oggi ancora una tappa dell’incidente probatorio nell’ambito dell’inchiesta sulla strage ferroviaria di Viareggio, che, lo ricordiamo, costò la vita a 32 persone. Questa mattina è in corso un nuovo sopralluogo dei periti alla stazione di Viareggio, dove è custodita la cisterna da cui, la notte del 29 giugno 2009, fuoriuscì il gpl.

Già nel giugno scorso ci fu un sopralluogo analogo dei periti del gip, delle parti civili e degli indagati. In quell'occasione, familiari delle vittime, superstiti e cittadini contestarono i consulenti delle Ferrovie. Gli indagati sono 38. Fra loro, i vertici del Gruppo Fs - anche l'ad Mauro Moretti - e i responsabili delle ditte proprietarie del convoglio o che eseguirono manutenzioni o montaggi del carro che deragliò.
Anche oggi, come per le precedenti date, sono presenti i familiari della vittime dell’incidente e le associazioni che si sono costituite parte civile. “La nostra presenza – spiegano i rappresentanti dell’Associazione Il mondo che vorrei e Assemblea 29 giugno - dà forza ai consulenti e agli avvocati che partecipano all’incidente probatorio dalla nostra parte; fa capire a consulenti ed avvocati delle interessate controparti che ci siamo sempre e condurremo questa battaglia fino in fondo anche in ambito processuale; invita le parti terze (giudici e periti) a fare fino in fondo il loro dovere nell’accertamento della verità e nell’affermazione della giustizia”. Una presenza che dà anche sostegno anche a Riccardo Antonini, ferroviere e consulente dei familiari delle vittime, colpito da un provvedimento disciplinare da parte delle Ferrovie.

Oltre all'Assemblea 29 giugno e all'Associazione Il mondo che vorrei, è presente anche una delegazione di Ancora In Marcia, storica rivista e associazione di ferrovieri, sempre in prima linea sul tema della sicurezza.

«Le nostre manifestazioni - ha commentato Daniela Rombi, mamma di una delle vittime e rappresentante dell'Associazione Il Mondo che vorrei - sono civili, serene e doverose. Dobbiamo tenere alta l'attenzione, far capire che noi ci siamo, vigiliamo, seguiamo passo passo le indagini. Tutti devono lavorare per la ricerca della verità e devono farlo in maniera serena».

E mentre si cercano le responsabilità e la verità su Viareggio, Trenitalia in queste ore è stata travolta da un'indagine su appalti truccati che ha portato all'arresto di 16 persone.

A.V.

4-10-11

DirittiDistorti

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Nessuna catastrofe è "naturale"»

Ultime notizie dell'autore «DirittiDistorti»

4626