il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Tripoli. La borsa esulta

Tripoli. La borsa esulta

(23 Agosto 2011) Enzo Apicella
Le quotazioni in borsa delle multinazionali imperialiste crescono alla notizia dell'occupazione NATO di Tripoli

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

03/11 - consegnati alla corte interamericana documenti che provano la partecipazione di uribe nel narco-paramilitarismo

(3 Novembre 2011)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.nuovacolombia.net

03/11 - consegnati alla corte interamericana documenti che provano la partecipazione di uribe nel narco-paramilitarismo

foto: www.nuovacolombia.net

Iván Cepeda, portavoce del MOVICE (Movimento delle Vittime dei Crimini di Stato), ha consegnato a Santiago Cantón, segretario esecutivo della Commissione Interamericana per i Diritti Umani (CIDH), le testimonianze dell'ex paramilitare Juan Guillermo Monsalve e dell'ex comandante del blocco Cacique Pipintá delle AUC, Pablo Hernán Sierra García alias “Alberto Guerrero”, relative alla fattiva partecipazione del narco ex-presidente Álvaro

Uribe Vélez alla formazione di gruppi paramilitari, nonché il suo appoggio alle attività di narcotraffico di questi gruppi durante il suo mandato come governatore del dipartimento di Antioquia. Juan Guillermo Monsalve, figlio del maggiordomo della tenuta “Guacharacas”, di proprietà della famiglia Uribe Vélez, aveva dichiarato che in quel luogo si coordinavano i più efferati crimini commessi dai paramilitari, come i massacri nel municipio di San Roque, e che l'allora governatore Uribe proteggeva le attività del narcotraffico del Blocco Metro delle AUC, che operava nell’Antioquia.

“Alberto Guerrero” aveva inoltre affermato che i fondatori del gruppo di San Roque (successivamente diventato blocco Metro dei paramilitari) erano, oltre all'imprenditore Luis Alberto Villegas Uribe, suo fratello Juan Guillermo Villegas Uribe, ex candidato alla Camera, e Santiago Gallón Henao, gli stessi fratelli Álvaro e Santiago Uribe Vélez.

Negli ultimi venti anni il mafioso Uribe ha rappresentato l'anello di collegamento fra il paramilitarismo, la politica, il narcotraffico internazionale e l'oligarchia colombiana, come dimostrano le innumerevoli testimonianze salite alla ribalta della cronaca; e nonostante i vari tentativi di maquillage del regime colombiano, l'attuale presidente Santos lavora in piena continuità col suo predecessore, del quale peraltro è stato ministro della Difesa.

Altri Clamori dalla Colombia...

Associazione nazionale Nuova Colombia

4455