il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

La sottrazione dei pesci

La sottrazione dei pesci

(19 Luglio 2011) Enzo Apicella
Palestine notebook

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

15/11 - nuovo comunicato delle farc ribadisce l'attualita' della lotta guerrigliera

(15 Novembre 2011)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.nuovacolombia.net

15/11 - nuovo comunicato delle farc ribadisce l'attualita' della lotta guerrigliera

foto: www.nuovacolombia.net

Lo scorso 13 novembre le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia-Esercito del Popolo, FARC-EP, hanno divulgato un comunicato nel quale ratificano la validità della propria lotta armata, affermando che al modello imposto dal governo colombiano si oppongono coraggiosamente e tenacemente solo due forme di lotta: la lotta di piazza, che si esprime attraverso cortei e proteste, e la lotta guerrigliera, sulle montagne.

“La resistenza eroica dell'insorgenza colombiana e la voce del popolo mobilitato nella protesta, non possono cessare per via di un falso appello alla negoziazione e al consenso”, aggiunge il documento, firmato dal Segretariato dello Stato Maggiore Centrale delle FARC, che ribadisce: “Qualunque tentativo di smobilitare la lotta popolare senza concordare soluzioni che sradichino le sue cause è destinato al fallimento. Con repressione e fame non ci può essere pace”.

Nel comunicato il Segretariato rende onore alla memoria del Comandante Alfonso Cano, caduto combattendo il 4 novembre 2011, e conferma l'impegno di “persistere nella ricerca della soluzione politica per raggiungere una pace democratica con dignità e giustizia sociale”.

Il testo inoltre critica il Trattato di Libero Commercio recentemente firmato con gli Stati Uniti, ed il modello di sviluppo che esso prevede, qualificato come “ingiusto e antipatriottico”.

L'ipotesi di smobilitazione dell'insorgenza colombiana non esiste se non nei sogni di Santos e dei suoi compari: l'unico modo per ottenere la pace è che questa sia correlata alla giustizia sociale, e che vengano abbattuti i privilegi di cui gode l'oligarchia, ponendo quindi le basi per le riforme strutturali che eliminino alla radice gli enormi problemi di diseguaglianza, miseria, analfabetismo e perdita di sovranità nazionale che imperversano da decenni in Colombia.

Il comunicato chiude ricordando quanto espresso, in tempi non sospetti, dal Comandante Alfonso Cano stesso: “Smobilitazione è sinonimo d’inerzia, è svendita codarda, è resa e tradimento alla causa popolare ed agli ideali rivoluzionari che coltiviamo e con cui lottiamo per le trasformazioni sociali, ed è ignominia che contiene implicitamente un messaggio di scoraggiamento diretto al popolo, che ha fiducia nel nostro impegno e nella nostra proposta bolivariana”.

Altri Clamori dalla Colombia...

Associazione nazionale Nuova Colombia

4690