il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Fincantieri

Fincantieri

(28 Maggio 2011) Enzo Apicella
Fincantieri chiude gli stabilimenti di Sestri Ponente e di Castellammare di Stabbia e annuncia 2.500 licenziamenti.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Lotte operaie nella crisi)

La lotta degli operai delle cooperative di Esselunga è la nostra lotta!

Contro la precarietà, lo sfruttamento e i licenziamenti politici !

(4 Dicembre 2011)

Esselunga 3/12/2011

Domenica 27 novembre, dopo due giorni di sciopero che hanno bloccato il reparto “salumeria”, il consorzio Safra, ha messo in atto un'azione squadrista, attaccando gli scioperanti in presidio con una cinquantina di crumiri, anche esterni al reparto.

L'azione non aveva solo l’obiettivo di garantire lo svolgimento della produzione nei reparti della merce fresca (dove cioè il danno economico di uno sciopero è più alto e immediato), ma soprattutto quello di far scontrare gli operai fra loro, per poter poi criminalizzare lo sciopero, isolarne i protagonisti principali e tentare di alzare il livello repressivo.

Non è un caso che l’attacco si è dato nella più totale assenza delle forze dell’ordine, (di solito presenti in gran numero quando è in corso un picchetto)

La vittoria in questa vertenza, infatti, non sarebbe decisiva solo per le sorti di 15 licenziati e delle loro famiglie, ma darebbe coraggio a tutti i lavoratori che si trovano in una condizione estrema di precarietà e di ricatto, e che possono confidare solo sulle proprie forze, sulla propria mobilitazione indipendente

A maggior ragione dopo la grave provocazione di domenica é quindi importante un segnale di solidarietà e di resistenza, lavorando per costruire una campagna permanente di opposizione ai piani di sfruttamento padronali e ai licenziamenti politici che stanno attraversando tutta l’Italia. Una campagna che sappia unire gli operai delle cooperative, emblema del moderno sfruttamento, con quelli delle fabbriche della cintura milanese espulsi dal ciclo produttivo tramite licenziamenti di massa, affiancati da tutti i soggetti che subiscono la precarietà diffusa e dagli studenti. La lotta degli operai di Esselunga è un’esperienza importante anche in questo senso e deve favorire lo schieramento di tutte quelle realtà che si oppongono alla politica di super-sfruttamento e sacrifici coi quali si vuole imporre ai lavoratori il compito di risollevare le sorti di un sistema economico in profonda crisi su scala mondiale

Per aderire all'appello del Presidio permenente scrivere a info@sicobas.org

Martedì 6 dicembre ore 21
Assemblea pubblica davanti ai cancelli dei magazzini Esselunga di Pioltello in preparazione della manifestazione del 10 dicembre a Pioltello

Sabato 10 dicembre
Sciopero con manifestazione alle 14,30 ai cancelli Esselunga di Pioltello

CSA VITTORIA-Milano

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Appuntamenti sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Lotte operaie nella crisi»

Ultime notizie dell'autore «Centro Sociale Autogestito Vittoria»

4097