il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Dove volano i salami

Dove volano i salami

(2 Maggio 2010) Enzo Apicella
Arrestati undici 'Falchi' della polizia di Napoli, per aver "ripulito" il carico di un tir rapinato

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Storie di ordinaria repressione)

  • Senza Censura
    antimperialismo, repressione, controrivoluzione, lotta di classe, ristrutturazione, controllo

Solidarietà agli studenti detenuti da due anni nelle carceri turche

(6 Gennaio 2012)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.caunapoli.org

Non c’è da meravigliarsi di quanto accade quotidianamente in Turchia, se la stessa comunità Europea – non proprio un esempio positivo in quanto a giustizia sociale – sia ancora in dubbio se permettere l’ingresso della Turchia all’interno dell’Unione Europea per i suoi metodi altamente illegali di tortura e detenzione dei prigionieri politici nelle carceri locali e per il fatto di non aver ancora dichiarata illegale la pena di morte.

Nonostante ciò, non si può far a meno di denunciare i ferocissimi atti repressivi che la polizia turca mette in atto non solo nei confronti degli attivisti politici kurdi ma anche degli studenti turchi. Quella che riportiamo di seguito è una nostra traduzione di un appello inviato in questi giorni da alcuni esponenti del movimento studentesco turco per invitare tutti quanti a portare solidarietà ad alcuni studenti che marciscono nelle carceri turche da ormai due anni.

Cari tutti,
In Turchia, la pressione del governo sul movimento studentesco è ridondante. Più di 500 studenti sono in prigione. Per esempio due studenti della Marmara University sono prigionieri da due anni. Parteciparono ad un incontro di pace il 06/12/2009. Prima che il meeting avesse inizio, la polizia attaccò i giovani che si erano radunati in attesa dell’inizio del meeting e in questo attacco, due dei nostri amici furoni arrestati. Dopo due giorni di indagini, furono trasferiti in un altro carcere.

In attesa del giudizio, l’avvocato aveva richiesto la scarcerazione dei due studenti, ma il giudice respinse tale richiesta. Sono sotto giudizio con l’accusa di far parte di un'organizzazione terroristica, ma fino ad oggi nessuna prova è stata trovata a riguardo. Intanto gli sono stati rubati due anni di vita. Avevano 18 anni quando sono stati arrestati, ormai ne hanno 20 e ancora sono in carcere senza prove di colpevolezza.

Noi, Ali Deniz e gli amici di Baran stiamo preparando il sesto incontro per il 20 dicembre. Faremo un incontro di fronte al tribunale. Vorremmo da te un messaggio di supporto. È possibile scrivere in tutte le lingue. Vi aspettiamo davanti alla corte fino a quando i nostri amici non saranno liberi. E in riunione, leggeremo tutti i messaggi di supporto che avrete scritto per loro.

Originale

Dear All,
In Turkey, the Government're redounding pressure on student movement. More than 500 students are in prison now. For example two student from Marmara University are prisoner for two years. They attended a Peace Meeting in 6.12.2009. Before meeting begins, polices attacked the meeting and in this attack, two of our friends have been arrested. After two days inquiry, they sent another prisons.

In judgement duration, solicitor wanna set free to them but the Judge rejected that. They are been judging with charge of terror organisation but in two yours competents couldn't find evidence about their faults. Their two years have been stealed. They were 18 when they were arrested but they're now 20 and still they are in prison without evidence of guilt.

We, Ali Deniz and Baran's friends are preparing sixth trials in 20 December. We will do a meeting in front of the court. We wanna want from you; a support message. You can write every languages. We will wait in front of the court until they set free. And in meeting, we will read all supporting messages to crowded.

more info Two Students Under Custody Since 2009, Despite Lack of Evidence

Collettivo Autorganizzato Universitario – Napoli

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Storie di ordinaria repressione»

Ultime notizie dell'autore «Collettivo Autorganizzato Universitario – Napoli»

5625