il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Wikileaks

Wikileaks

(23 Ottobre 2010) Enzo Apicella
Wikileaks pubblica nuovi file segreti sui massacri in Iraq

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • E' USCITO IL NUMERO 100 DELLA RIVISTA PROSPETTIVA MARXISTA
    (21 Giugno 2021)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Imperialismo e guerra)

    04/02 - il regime colombiano impedisce a delegazione internazionale di verificare le condizioni dei prigionieri politici

    (4 Febbraio 2012)

    anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.nuovacolombia.net

    04/02 - il regime colombiano impedisce a delegazione internazionale di verificare le condizioni dei prigionieri politici

    foto: www.nuovacolombia.net

    La fondazione “Lazos de Dignidad” ed il Foro Internazionale della Danimarca denunciano l'ennesima violazione dei diritti umani perpetrata dal regime colombiano ai danni di prigionieri politici.
    L'INPEC, il sinistro Istituto Nazionale Penitenziario e Carcerario, tristemente famoso anche per i molti scandali relativi alla connivenza con i detenuti paramilitari, ha impedito alle suddette organizzazioni di effettuare una visita umanitaria al carcere femminile “El Buen Pastor” ed al carcere “La Picota”, entrambi di Bogotá, dove sono reclusi circa 130 prigionieri politici, che recentemente hanno denunciato gravi violazioni dei propri diritti, persecuzioni, discriminazioni, minacce di morte ed aggressioni fisiche.

    Il negare una visita umanitaria di difensori dei diritti umani ai centri di reclusione menzionati, senza alcuna giustificazione, è di per sé già una prova dell'assenza di garanzie per la verifica delle condizioni dei quasi 8000 prigionieri politici in Colombia.
    L'INPEC non è nuova a queste iniziative: negli scorsi anni, ad esempio, ha negato l'ingresso alla Agenzia di Cooperazione allo Sviluppo del Principato delle Asturie, alla II Carovana Internazionale di Giuristi e persino alla Delegazione di Giuristi Statunitensi, con la scusa della “sicurezza”.

    Nei buchi neri delle prigioni colombiane il regime tortura i prigionieri politici, e non vuole testimoni per le sue malefatte; anche per questo, è indispensabile portare avanti la battaglia per uno scambio umanitario dei prigionieri detenuti dalle parti belligeranti, iniziativa che sarebbe inoltre propedeutica al fine di intraprendere il cammino verso nuovi dialoghi di pace.

    Altri Clamori dalla Colombia...

    Associazione nazionale Nuova Colombia

    4173