il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

25 Aprile

25 Aprile

(23 Aprile 2009) Enzo Apicella
Il libro di Domenico Losurdo "Stalin.. storia e critica di una leggenda nera" scatena la polemica all'interno del Prc

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Ora e sempre Resistenza)

aggressione fascista a foggia

GLI SQUADRISTI ESCONO ALLO SCOPERTO!

(9 Febbraio 2012)

Nella notte del 4\02\12 due compagni e una compagna del Collettivo Politico Studentesco sono stati aggrediti da sei fascisti appartenenti a Casapound, Forza Nuova e Apulia skinheads. Tutto si è verificato verso mezzanotte, quando Piazza Puglia era ormai deserta. È un atteggiamento tipico dei fascisti quello di nascondere le proprie azioni nell’ombra per colpire da squadristi, sapendo di non avere l'appoggio della piazza.
Infatti è chiaro che questi squadristi sono solo una piccola setta all’interno di Piazza Puglia, che sperano di fare proseliti con atteggiamenti da amici di sbronze. Si infiltrano travestendosi da tutto e niente: ultras, membri di dubbie associazioni culturali, candidati fantocci nelle elezioni locali, quarantenni pedofili, oppure studenti “né rossi né neri”.
Sono ormai anni che la principale strategia dei neofascisti è quella di infiltrarsi soprattutto nelle lotte studentesche come persone alla mano, apartitiche, che si coprono dietro il diritto democratico che garantisce la parola anche a chi è fascista.
Fra le ragioni dichiarate dai fascisti durante l’aggressione, c’è quella di appropriarsi di questa piazza, ritrovo di molti studenti universitari e medi foggiani, e vietarne la frequentazione ai giovani di sinistra.
I compagni e la compagna sono stati attaccati, quindi, perché il Collettivo Politico Studentesco da mesi promuove assemblee a piazza Puglia, sostenendo diverse mobilitazioni a livello studentesco cittadino, e respingendo con determinazione i tentativi di infiltrazioni fasciste all’interno delle scuole.
Macchè guerra tra bande! Macchè bullismo! Questo è fascismo! Questi servi hanno il compito di combattere tutte le lotte, da quella degli studenti a quelle dei lavoratori!
Non è la prima volta che i fascisti aggrediscono gli studenti, e in tutta Italia sono molteplici gli esempi di escalation della violenza fascista. Ultima prova è il duplice omicidio di Firenze, dove due ragazzi senegalesi sono stati sparati da un militante di Casapound.
Contro questa brutalità è urgente rispondere con un antifascismo militante nelle scuole, nei quartieri, nelle nostre piazze! Non dobbiamo permettere che vili azioni di questo genere si ripetano!
Bisogna rispondere colpo su colpo all’avanzare del fascismo chiudendogli ogni spazio di agibilità, sia politica che sociale!
FUORI I FASCI DA PIAZZA PUGLIA E DA TUTTE LE PIAZZE!!!

Collettivo Politico Studentesco - Foggia (collettivopolitico@libero.it)
Compagni del C. Doc. Filorosso - Foggia (guardierosse@gmail.com)

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Ora e sempre Resistenza»

3655