il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Una nazione di assassini

Una nazione di assassini

(11 Maggio 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Imperialismo e guerra)

10/02 - ex capo paramilitare ‘don berna’: “al mio servizio la polizia politica del das”

(11 Febbraio 2012)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.nuovacolombia.net

10/02 - ex capo paramilitare ‘don berna’: “al mio servizio la polizia politica del das”

foto: www.nuovacolombia.net

L'ex capo paramilitare Diego Fernando Murillo Bejarano, alias “don Berna”, nel contesto delle indagini per lo scandalo delle intercettazioni illegali del DAS, effettuate ai danni di giornalisti, attivisti dei diritti umani e oppositori del governo di Álvaro Uribe Vélez, ha rilasciato delle esplosive dichiarazioni ai magistrati della Corte Suprema di Giustizia.
Estradato negli USA nel 2008, “don Berna” ha dichiarato, sotto giuramento, che Bernardo

Moreno, segretario generale della Presidenza della Repubblica durante la narcopresidenza di Uribe, era a conoscenza del piano per infiltrare nella Corte Suprema elementi del DAS legati alle bande paramilitari, con l'obiettivo di screditare chi indagava sullo scandalo delle “parapolitica”.
Nel quadro complessivo che si sta delineando in seguito a queste dichiarazioni, si cita la cosiddetta riunione della “Casa de Nari” (Palazzo presidenziale), incontro avvenuto nella sede del governo al quale fu presente anche Antonio López, inviato di Don Berna, che lo connota come “amico di César Mauricio Velásquez”, all'epoca capo dell'Ufficio Stampa del governo.
I legami fra DAS e paramilitari iniziano però ben prima della riunione citata, avvenuta nel 2008; “don Berna” ha dichiarato che “quando fu scelto il dr. Jorge Noguera” (l'ex console colombiano a Milano, dal 2002 a capo del DAS) “il comandante Jorge 40 commentò la notizia spiegando ai comandanti che era arrivato al vertice del DAS un uomo di sua assoluta fiducia”, e che i paramilitari avrebbero potuto contare su di lui per tutto quello di cui avevano bisogno.
“Don Berna” ha infine ammesso che il DAS era, a tutti gli effetti, al suo servizio.
Di scandalo in scandalo, viene finalmente a conoscenza del grande pubblico la gigantesca rete di appoggio e complicità istituzionale di cui hanno goduto e godono i paramilitari in Colombia: dagli alti ufficiali militari, ai politici della cricca di Uribe e Santos, passando per magistrati compiacenti, amministratori locali, oltre, ovviamente, ai funzionari e dirigenti del DAS, struttura del regime a pieno servizio degli interessi dell'inestricabile intreccio fra paramilitari, politici, oligarchia e multinazionali.

Altri Clamori dalla Colombia...

Associazione nazionale Nuova Colombia

3782