il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Si vis pacem...

Si vis pacem...

(13 Dicembre 2009) Enzo Apicella
Obama alla consegna del nobel: "Amo la pace ma devo fare la guerra" (!!!)

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • E' USCITO IL NUMERO 100 DELLA RIVISTA PROSPETTIVA MARXISTA
    (21 Giugno 2021)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Imperialismo e guerra)

    17/02 - plurindagato uribista luis carlos restrepo fugge all’estero in cerca di asilo.

    (18 Febbraio 2012)

    anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.nuovacolombia.net

    17/02 - plurindagato uribista luis carlos restrepo fugge all’estero in cerca di asilo.

    foto: www.nuovacolombia.net

    Durante il mandato di Uribe, narco-presidente dal 2002 al 2010, la compenetrazione tra mafia ed istituzioni statali in Colombia ha raggiunto livelli impressionanti persino per un paese dove la corruzione è tratto caratteristico e fisiologico.

    Mafia e paramilitarismo si sono impossessati dei settori chiave del potere. I figli, i familiari e gli amici di Uribe si sono arricchiti scandalosamente tramite corruzione, truffe e attività illegali di vario tipo; nel frattempo, i contadini sfollati forzosamente e spogliati delle loro terre sono diventati 5 milioni, e le condizioni economiche dei colombiani sono notevolmente peggiorate, diventando invivibili per ampi strati della popolazione.

    Si sono imposti la menzogna e l'inganno, la barbarie, la corruzione e la sottomissione abietta agli Stati Uniti, per cospirare contro la possibilità di cambiamento in America Latina. Oppositori e critici del sistema sono stati perseguitati, calunniati, spiati, imprigionati e assassinati.

    La rete criminale ordita da Uribe, una volta che questi ha perso una parte dei privilegi di immunità ottenuti all’epoca in qualità di (illegale e illegittimo) presidente, perde sempre più pezzi. Sono decine e decine i personaggi incarcerati legati a questo narcotrafficante in doppiopetto: ministri, capi della polizia politica, congressisti, alti papaveri militari, diplomatici. Molti di più sono indagati e sotto processo, e presto si arriverà ad Uribe stesso, non più utile all’oligarchia tradizionale capeggiata da Santos ed all’imperialismo.

    Ora è il turno di Luis Carlos Restrepo, che è stato Alto Delegato per la Pace del governo Uribe, l'uomo che ha ordito la farsa della falsa smobilitazione del paramilitarismo, e della falsa smobilitazione di un inesistente fronte delle FARC, gigantesco spot propagandistico per Uribe e messinscena elaborata per rivendicare inesistenti successi militari.

    Colpito da un mandato di cattura, l'intrepido servitore di Uribe è fuggito dal paese, accusato di peculato, associazione a delinquere, frode, traffico e fabbricazione di armi.
    Finalmente affonda la nave uribista, e i topi continuano disperatamente a cercare fogne in cui nascondersi.

    Altri Clamori dalla Colombia...

    Associazione nazionale Nuova Colombia

    3754