il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Drones

Drones

(15 Gennaio 2010) Enzo Apicella
La CIA organizza omicidi mirati in Pakistan utilizzando droni... che fanno strage di bambini

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Milano: tanti popoli un'unica lotta. contro il terrorismo di stato colombiano, liberiamo gli 8.000 prigionieri politici!

(4 Marzo 2012)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.nuovacolombia.net

Milano: tanti popoli un'unica lotta. contro il terrorismo di stato colombiano, liberiamo gli 8.000 prigionieri politici!

foto: www.nuovacolombia.net

Il regime antidemocratico colombiano, neoliberista e filoimperialista, ha da molti anni fatto della guerra sporca contro il popolo e del terrorismo di Stato i propri strumenti privilegiati nel suo affanno volto a mantenere il potere, che grazie alla resistenza popolare articolata in tutte le sue forme, sente traballare e sfuggirgli di mano, anno dopo anno.

La brutale repressione fascista che colpisce in Colombia qualsiasi forma di dissenso politico e di opposizione reale al regime non riesce a fermare la mobilitazione e l'impegno di un popolo che lotta e resiste per conquistare la seconda e definitiva indipendenza dal giogo imperialista, la pace e la giustizia sociale.

Non si deve permettere che un'operazione mediatica promossa dal governo colombiano nel tentativo di ripulire la propria immagine dalle tracce del sangue che la sua politica di “Sicurezza Democratica” continua a versare in Colombia, occulti il dramma della prigionia politica.

Non basta lottare per fermare la mano terrorista della Stato, che ogni giorno uccide sindacalisti, leader comunitari, contadini, studenti, indigeni o persone comuni.

Non basta denunciare la presenza di decine di migliaia di desaparecidos, inghiottiti dalle fosse comuni allestite dall'esercito o dai corpi paramilitari al servizio del regime e di milioni di profughi interni, cacciati dalle loro terre per fare spazio alla voracità delle multinazionali agroindustriali o minerarie alle quali è stato svenduto i paese.

Occorre anche lottare per la libertà degli ormai oltre 8000 prigionieri incarcerati in condizioni disumane perché oppositori al regime, di cui solo 700 sono guerriglieri. La prigionia politica è un aspetto fondamentale del terrorismo di Stato, di cui la Colombia è una fucina ed un modello da esportazione, e pertanto la sua stessa esistenza rappresenta un pericolo concreto per tutti i popoli del mondo che vogliono vivere in una democrazia vera, in pace e con giustizia sociale.

Come la lotta per la liberazione dei 750 prigionieri politici baschi e quella per la liberazione degli 8000 palestinesi detenuti nelle carceri sioniste, la lotta per la liberazione degli 8000 prigionieri politici colombiani è un passaggio fondamentale per battere il terrorismo di Stato che in ogni paese custodisce gli interessi predatori dell'imperialismo e delle oligarchie locali.

Viva la lotta per la libertà di Euskal Herria!

Viva la lotta antisionista palestinese!

Viva la lotta antifascista del popolo colombiano, che dalle montagne alle città, costruisce giorno dopo giorno, la nuova Colombia di Bolívar!

Associazione nazionale Nuova Colombia

Altri Clamori dalla Colombia...

Associazione nazionale Nuova Colombia

4250