il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Comunisti e organizzazione    (Visualizza la Mappa del sito )

Addio compagne

Addio compagne

(23 Febbraio 2010) Enzo Apicella
Il logo della campagna di tesseramento del prc 2010 è una scarpa col tacco a spillo

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Memoria e progetto)

Lo strano lapsus di Bertinotti

(11 Giugno 2004)

Abbiamo appreso dal giornale del partito di una sconcertante dichiarazione del segretario nazionale Fausto Bertinotti, che afferma testualmente: “Dopo le elezioni, tutte le forze pacifiche organizzino una petizione popolare per il ritiro delle truppe”.

Sembra impossibile che il segretario nazionale di un partito che si vanta della propria internità al movimento contro la guerra non sappia che dallo scorso aprile esiste un Comitato per il ritiro dei militari italiani dall’Iraq, al quale partecipano militanti e dirigenti del PRC, Verdi, Sinistra DS, PdCI, CUB ed altri. Sembra impossibile che un politico attento ed informato possa ignorare che dal 25 aprile in tutta Italia è cominciata la campagna di raccolta di firme su una petizione popolare che chiede il ritiro immediato dei militari dall’Iraq e che questa petizione popolare ha già raccolto decine di migliaia di firme nei posti di lavoro, nelle scuole, nelle università, nei quartieri, grazie anche all’impegno di tanti compagni e compagne del nostro partito.

La sconcertante dichiarazione di Bertinotti è l’ennesima dimostrazione della deriva politicista del nostro gruppo dirigente, talmente proteso verso l’accordo di governo con Rutelli, Fassino e Mastella da non accorgersi di quello che avviene nel movimento, nel paese reale e nel suo stesso partito. In virtù di questa deriva politicista, Bertinotti considera “unitaria” soltanto l’iniziativa per assegnare i futuri ministeri, ignorando l’unità che si realizza dal basso nella lotta contro la guerra.

Noi siamo fra coloro che sono impegnati da settimane nella raccolta di firme per il ritiro delle truppe dall’Iraq e continueremo il nostro lavoro, insieme alle altre forze politiche, sociali e sindacali; ci auguriamo, a questo punto, che il segretario nazionale corregga la propria maldestra dichiarazione e si decida ad annunciare che tutto il PRC aderisce alla petizione promossa già da un mese e mezzo dal Comitato per il ritiro dei militari italiani dall’Iraq.

Roma, 11.6.2004

Autoconvocati del Partito della Rifondazione Comunista

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Dove va Rifondazione Comunista?»

Ultime notizie dell'autore «autoconvocati del PRC»

11738