il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Mastino Napolitano

Mastino Napolitano

(5 Gennaio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

18/04 - obama ammette: gli usa mercato della droga prodotta in america latina

(18 Aprile 2012)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.nuovacolombia.net

18/04 - obama ammette: gli usa mercato della droga prodotta in america latina

foto: www.nuovacolombia.net

In un intervista rilasciata lo scorso 13 aprile, poco prima del suo arrivo in Colombia per partecipare al “Vertice delle Americhe”, Barack Obama ha ammesso che gli USA sono “un gran mercato per i trafficanti” di droga, affermando che rappresentano una “parte del problema”, e devono essere “parte della soluzione”.
Obama afferma inoltre che “dell'America Latina, del Centroamerica e dei Caraibi vogliamo essere buoni soci, e vogliamo lavorare con i diversi

paesi sulla base dei reciproci interessi e del mutuo rispetto”.
A contraddire le belle parole di Obama ci sono però i fatti, che dipingono una realtà completamente diversa: l'intenzione di rappresentare una parte della soluzione del problema della droga si è risolta, in Colombia, con il riversare dieci miliardi di dollari per sostenere la guerra contro-insorgente del Plan Colombia, e con le temibili fumigazioni al glifosato, che hanno avvelenato l'ecosistema colombiano senza ridurre minimamente la produzione di coca, e favorendo il disboscamento massivo della giungla e il proliferare di letali malattie che hanno colpito le comunità rurali.
I “reciproci interessi” fra Usa e paesi latinoamericani vogliono dire Trattati di Libero Commercio bilaterali, dai quali il gigante nordamericano ricava tutti i vantaggi, con le sue aggressive politiche economiche imperialiste.
E che nulla sia cambiato rispetto al passato, lo rivelano anche le incredibili dichiarazioni su Uribe e Santos, per i quali ha manifestato di avere “un gran rispetto” per aver affrontato ”i cartelli della droga”. Qualcuno dovrebbe ricordare a Obama che l'antinarcotici del suo paese, la DEA , ha posto Uribe fra i primi 100 più pericolosi narcotrafficanti al mondo!

Altri Clamori dalla Colombia...

Associazione nazionale Nuova Colombia

3579