il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Que viva Fidel

Que viva Fidel

(23 Ottobre 2012) Enzo Apicella
Fidel appare in pubblico per smentire la propaganda imperialista che lo dava per morto

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Dalla parte di Cuba)

Tanti popoli, un'unica lotta

(18 Aprile 2012)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.radiocittaperta.it

Tanti popoli, un'unica lotta

foto: www.radiocittaperta.it

Con Cuba socialista e rivoluzionaria, con la Palestina nel cuore, per la libertà dei cinque patrioti cubani, per la liberazione dei prigionieri politici palestinesi. Iniziativa in appoggio alle giornate di mobilitazione promosse a Washington dal 17 al 21 aprile dal Comitato Internazionale per la Liberta’ dei 5 Cubani. Nel pomeriggio di martedì 17 aprile di fronte agli archi del Colosseo ,nel centro storico di Roma, oltre trecento manifestanti si sono dati appuntamento per la giornata internazionale del prigioniero politico.

La manifestazione ha visto la partecipazione dell’Unione Sindacale di Base che con la Federazione Sindacale Mondiale (FSM-WFTU) è stata fra i promotori, dando un attivo e concreto sostegno a questa importante giornata di mobilitazione e di informazione per l’immediata liberazione di tutti i partigiani della libertà che si battono per la giustizia contro l’oppressione imperialista e capitalista, pagando col carcere duro e in molti casi con la tortura la loro coerenza nella lotta e il loro coraggio.

Due grandi bandiere di Cuba e della Palestina , con lo striscione LIBERATELI! del Comitato Italiano Giustizia per i Cinque ,hanno fatto da sfondo alla manifestazione, insieme alle tante bandiere curde, palestinesi, cubane , basche, del sindacato USB e della FSM.

Le associazioni italiane di solidarietà internazionalista come Nuestra America, il Comitato Italiano Giustizia per i Cinque, il Forum Palestina, la Comunità Palestinese di Roma , insieme ai tanti compagni dell’Unione Sindacale di Base, aderente alla Federazione Sindacale Mondiale, e altre, hanno portato la giornata di solidarietà internazionale di solidarietà i prigionieri politici nel cuore di Roma. Alla manifestazione si è unita una folta delegazione curda in rappresentanza dei connazionali che in questi giorni sono in sciopero della fame per reclamare la liberazione di Ocalan.

I numerosi turisti ed i romani che si trovavano a passare nel suggestivo centro di Roma si sono fermati ad ascoltare la denuncia della vergognosa prigionia a cui sono sottoposti nelle carceri statunitensi i cinque patrioti cubani. I volti di René González, Gerardo Hernández, Ramón Labañino, Antonio Guerrero e Fernando González, erano affiancati in una mostra ai prigionieri palestinesi.

Il caso dei 5 infatti è giustamente sentito come un simbolo della lotta contro l’imperialismo, allo stesso modo delle migliaia di palestinesi ingiustamente detenuti nelle carceri di Israele.

TANTI POPOLI UNA LOTTA, abbiamo scritto nei nostri comunicati; ; è lo stesso blocco di interessi economici e politici dell’imperialismo che, in forme diverse da paese a paese, impone il suo feroce dominio a danno dei popoli.

La lotta di Cuba socialista e rivoluzionaria non è separata dalla lotta del popolo palestinese, non è diversa e non può essere separata dalla lotta di quanti in tutto il mondo si battono per il progresso sociale, la democrazia partecipativa, l’indipendenza e l’autodeterminazione del proprio popolo, in Latino America, in Africa ma anche in Europa.

Libertà per i cinque patrioti cubani!!; Viva la rivoluzione socialista cubana!!; Viva la marcia nel Socialismo nel XXI secolo del continente Rebelde!!

Libertà per prigionieri politici palestinesi!!; Vita terra e libertà per il Popolo palestinese!!

Viva la lotta dei popoli contro l’imperialismo statunitense ed europeo!!

Radio Città Aperta - Roma

6736