">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Atene. Ordine pubblico

Atene. Ordine pubblico

(4 Maggio 2010) Enzo Apicella
Grecia. Il Fondo Monetario Internazionale si scontra con la resistenza popolare

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Collisione treni. Ancora disagi a Termini. Consumatori pronti a class action

(27 Aprile 2012)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.dirittidistorti.it

Codacons, Adusbef e Fedeconsumatori chiedono il risarcimento per i passeggeri che ieri sera sono stati coinvolti dalla collisione tra i due Frecciarossa in entrata alla stazione Termini di Roma e annunciano una class action.

"Trenitalia non se la caverà con una indagine interna - afferma il presidente di Codacons, Carlo Rienzi - ma deve risarcire i passeggeri dei due treni anche in assenza di danni materiali e lesioni fisiche. In tali situazioni, infatti, è indennizzabile il trauma psicologico, lo stress e la paura subita dagli utenti, oltre che i rischi corsi connessi ad un incidente che appare assurdo e gravissimo sotto ogni punto di vista".

Attraverso il blog www.carlorienzi.it verranno raccolte le adesioni dei viaggiatori intenzionati a chiedere un indennizzo. Adusbef e Fedeconsumatori hanno annunciato una class action e attaccano le Ferrovie: "Questa volta - scrivono in una nota - la responsabilità è tutta delle Ferrovie dello Stato, RFI, e l'incidente riguarda due treni Frecciarossa: l'orgoglio di Trenitalia. Il motivo ufficiale è quello che abbia ceduto uno scambio usurato, quindi la responsabilità è di RSI, la società che per le ferrovie gestisce la rete. Se il motivo è l'usura del pezzo è molto probabile che ci sia stata una carenza di manutenzione delle rotaie o per incuria, o molto più probabilmente per risparmiare denaro. Da tempo la Federconsumatori e Adusbef denunciano che le Ferrovie dello Stato si siano concentrate quasi esclusivamente sull'alta velocità trascurando la manutenzione della rete e il trasporto dei pendolari". Ma i disagi per i pendolari e i viaggiatori proseguono anche in queste ore: questa mattina molti treni sono stati “dirottati” presso le Stazioni di Tiburtina e Ostiense, con gravi disagi per i tanti lavoratori giunti nella Capitale.

27-4-12

DirittiDistorti

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Per un trasporto senza classi»

Ultime notizie dell'autore «DirittiDistorti»

10351