">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Drones su Gaza

Drones su Gaza

(21 Agosto 2011) Enzo Apicella
L'esercito sionista attacca Gaza con missili e droni. Almeno 15 i palestinesi assassinati. Decine i feriti

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Imperialismo e guerra)

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

16/05 - ex capo paramilitare salvatore mancuso: “ho finanziato la campagna elettorale di uribe!”

(17 Maggio 2012)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.nuovacolombia.net

16/05 - ex capo paramilitare salvatore mancuso: “ho finanziato la campagna elettorale di uribe!”

foto: www.nuovacolombia.net

Esplosiva dichiarazione rilasciata dal feroce ex capo paramilitare Salvatore Mancuso da un carcere negli Stati Uniti: “Sì, mi sono riunito con l'ex presidente Uribe”.
Mancuso, narcoparamilitare appartenente al ramo colombiano dell'omonimo clan della 'Ndrangheta, ha confermato che i suoi paramilitari, agli ordini del comandante “Andrés”, hanno appoggiato la campagna per la rielezione di Uribe nel 2006, affermando: “ideologicamente

ci identificavamo con i candidati proposti dall'ex presidente Uribe”.
Secondo Mancuso, l'idea della creazione di un blocco paramilitare a Bogotá -il famigerato “Bloque Capital”- è di Francisco Santos Calderón (ex vicepresidente di Uribe e cugino dell'attuale presidente “Jena” Santos), che voleva poter contare su una struttura militare di criminali nella capitale.
In due ore di intervista radio, Mancuso, pur ricordando di temere per la propria vita e soprattutto per quella dei propri familiari, ha avuto il tempo di descrivere i fraterni rapporti fra narcotrafficanti, paramilitari e la crème dell'oligarchia al potere in Colombia; citando lo “zar degli smeraldi” Victor Carranza, alleato del famigerato Carlos Castaño, ma anche l'ex commissario per la Pace Luis Carlos Restrepo, il quale “senza dubbio sapeva delle false smobilitazioni” delle AUC, ed il generale Mario Montoya, ex Comandante dell'Esercito ed ex ambasciatore in Repubblica Dominicana, costretto a dimissioni multiple per paramilitarismo.
Nell'agghiacciante conclusione dell’intervista, Mancuso rivela che Castaño aveva ordinato la realizzazione di forni crematori per occultare l'enorme numero di vittime dei paracos.
Dopo aver utilizzato i gruppi paramilitari come manodopera per i loro crimini, i vari politici come Uribe e Santos, militari come Montoya ed oligarchi vari come Carranza speravano di disfarsi di una generazione di capi estradandoli negli USA; ma dalle carceri statunitensi gli ex alleati rivelano l'intreccio indissolubile di questi loschi personaggi in giacca e cravatta con criminali, assassini, narcotrafficanti e paramilitari.

Altri Clamori dalla Colombia...

Associazione nazionale Nuova Colombia

5609