il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Il rigetto

Il rigetto

(24 Maggio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Treviso: La deriva del segretario provinciale di Rifondazione Comunista, Alessandro Sabiucciu.

Comunicato di Progetto Comunista, sinistra del Prc

(27 Giugno 2004)

A seguito di una dichiarazione sulla Tribuna di Treviso derl 20 giu 2004, da parte di Sabbiucciu, segretario federale del Prc a Treviso, che, rispetto al ballottaggio tra il candidato sindaco del centrosinistra Pavan e quello di centrodestra scottà, afferma: «Siamo perfettamente d'accordo con Pavan perchè si si prenda la piena libertà di concludere gli accordi politici più idonei per mandare a casa la Lega», «quindi gli abbiamo dato il via libera perche tratti, anche con l'Udc, sui posti di governo e di sottogoverno» ed inoltre «ben vengano le coincidenze di interesse anche con An. Per 40 anni ci sono state persino tra Pci ed il Msi».
A queste dichiarazione è seguito il seguente comunicato stampa.


Spesso le elezioni, tra i gruppi dirigenti riformisti del movimento operaio, scatenano un forte impulso alla conquista di assessorati e posti nei consigli di amministrazioni aziendali. Impulso talmente potente che per raggiungere lo scopo tali supposti dirigenti sono disponibili a pervenire ad accordi senza principi con forze reazionarie e perfino di derivazione fascista. E’ quello che sta succedendo a Vittorio Veneto a sostegno del candidato sindaco del centrosinistra l’imprenditore Enzo Pavan. Non è bastato l’accordo tra Prc e il Centro liberale, ma a questi si aggiungono Liga Fronte Veneto, Udc ed Alleanza Nazionale. Il compagno Sabbiucciu, esponente della maggioranza bertinottiana del partito e segretario della Federazione di Treviso, sostiene questa politica delle alleanze senza principi anzi addirittura vede nell’accordo con Alleanza Nazionale una “coincidenza di interessi”.

Ci chiediamo, esterrefatti, “coincidenza di interessi” con chi ? certamente non con la classe operaia e le masse popolari di Vittorio Veneto e di Treviso. Addirittura per giustificare tale alleanza il compagno Sabiucciu si richiama alla politica delle alleanze “tra il Pci ed il Msi”, forse si riferisce al Governo Milazzo in Sicilia nel lontano 1958, ma non aveva detto Bertinotti che la Rifondazione comunista superava a sinistra lo stalinismo, o forse dello stalinismo si vuole superare il nome e il simbolo del partito, ma non la politica delle alleanze con la borghesia.

L'Associazione Progetto Comunista non ritiene che ci possano essere “coincidenza di interessi” tra i bisogni, le esigenze della classe operaia e delle masse popolari e le forze più reazionarie della borghesia, propone quindi, a tutti i militanti del Prc e ai lavoratori, di bloccare questa deriva.

Sappiano comunque i lavoratori e le masse popolari di Vittorio Veneto che non saranno privati di una opposizione comunista conseguente.

L’Associazione Progetto Comunista, sinistra del Prc, differenzia nettamente la propria responsabilità da quella della maggioranza bertinottiana nella gestione del partito a Treviso, ritira i propri membri dalla segreteria e passa all’opposizione nel partito per una vera Rifondazione Comunista che faccia fino in fondo i conti con una certa tradizione opportunista.

Maurizio Freschi (CPF PRC Treviso)
Coordinatore dell’Associazione Progetto Comunista, sinistra del Prc

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Elezioni giugno 2004»

Ultime notizie dell'autore «Associazione marxista rivoluzionaria PROGETTO COMUNISTA - sinistra del PRC»

16070