il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

La Scala

La Scala

(8 Dicembre 2010) Enzo Apicella
Contestazione e cariche della Polizia alla "Prima" della Scala

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(La controriforma dell'istruzione pubblica)

Vicenza. Amministrazione Variati: ancora soldi alle scuole private!

(26 Maggio 2012)

Mentre le scuole d'infanzia e gli asili nido comunali boccheggiano e il personale è ridotto all'osso, con supplenze che arrivano con il contagocce e con l'uso delle insegnanti di sostegno per tappare i buchi, l'amministrazione Variati ha approvato, ieri 24 maggio , la nuova convenzione con cui il Comune di Vicenza conferma, anche per il 2012, il contributo alla Federazione italiana scuole materne (Fism) di Vicenza per la somma di 497.000 euro. L'Assessore Alessandra Moretti ha rivendicato tale scelta sottolineando che non si tratta solo di un semplice contributo economico ma di una collaborazione attiva con le scuole private, e parla di "vantaggio sociale".

E' una scelta e un'affermazione grave che la dice lunga sulle reali intenzioni di questa Amministrazione che, mentre chiede sacrifici ai lavoratori degli asili nidi e delle scuole d'infanzia comunali , elargisce soldi e collaborazione ai privati. La riprova delle reali scelte di questa Amministrazione sta nel fatto che, ad esempio, da quest'estate ha privatizzato il servizio "estate nido" dandolo in gestione ad una cooperativa.

Sia il governo Monti sia l'amministrazione Variati scaricano sulle fasce più deboli la crisi economica e, mentre i profitti di industriali e banchieri e gli stipendi di ministri, portavoce e portaborse non sono messi in discussione, si aumentano le tasse universitarie, si tagliano i sostegni ai bambini disabili, si licenzia o si spremono come limoni i nostri genitori costretti a lavorare fino a quasi 70 mentre noi giovani siamo destinati alla disoccupazione o ad un lavoro precario e ricattabile in strutture private (alle quali si consegna sanità, assistenza e istruzione) dove a farla da padrone sono i profitti e non la qualità del servizio e tanto meno i diritti dei lavoratori.

E’ necessario che chi afferma di volere difendere le scuole ed i servizi pubblici si mobiliti. Invitiamo i lavoratori delle scuole e degli asili nido comunali, i genitori e i giovani a mobilitarsi contro l’Amministrazione Variati che sta regalando denaro pubblico ai privati.

Vicenza, 25/05/2012

Davide Primucci
Commissione Giovani Partito di Alternativa Comunista (Lit)

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «La controriforma dell'istruzione pubblica»

Ultime notizie dell'autore «Partito di Alternativa Comunista»

4036