il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

TAV

TAV

(31 Gennaio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Il saccheggio del territorio)

Il caso delle miniere d’oro in Grecia

Le possibilità e i limiti delle lotte per l’ambiente

(9 Giugno 2012)

Forse più di qualcuno ha sentito che anche in Grecia esiste un Eldorado. Forse i più hanno sentito o hanno letto che le miniere d’oro nel Nord Est della Calcidica sono in funzione dai tempi dell’antichità e che farebbero parte della nostra “civiltà mineraria”o anche semplicemente della nostra civiltà in senso stretto.
Da una parte il mito che esiste intorno all’oro e dall’altra l’assillante evocazione della salvifica crescita economica, immobilizzano il pensiero della maggior parte delle persone le quali si abbandonano alle allucinazioni di tesori inenarrabili e di posate d’oro.

In tanti non si rendono conto o trascurano coscientemente che i 3.000 anni di “civiltà” e “cultura mineraria” non sono altro che una storia di conquista, dominio, saccheggio e sfruttamento forzato.

Dal finanziamento delle orde di Alessandro Magno fino agli harem dorati dell’impero Ottomano, dalla legge marziale di fine anni ’90, sotto l’egida della multinazionale canadese TVX Gold, allo squadrismo operaio di importazione della Eldorado Gold Corporation, neoproprietaria delle miniere, il dilemma per gli indigeni locali era e rimane lo stesso: Miniere o Morte ovvero Morte o Morte.

Dall’America Latina all’Australia, dall’Africa del Sud all’Africa Centrale e poi su fino ai Balcani, uno sporco filo di catastrofi ambientali irreversibili, che passa attraveso l’ingabbiamento e il ricatto socio-economico, unisce gli indigeni di tutto il mondo.

La lotta contro le miniere è lotta per la terra e la libertà.

D O M E N I C A 1 0 G I U G N O, a l l e o r e 1 8, I N C O N T R O

CON UN COMPAGNO GRECO ATTIVO NELLE LOTTE CONTRO LA NOCIVITÀ

presso L’ORTO INSORTO

in Via degli Angeli 140, Quadraro Vecchio, Roma

Orto Insorto

6369