IL PANE E LE ROSE - classe capitale e partito
La pagina originale è all'indirizzo: http://www.pane-rose.it/index.php?c3:o34459

 

CASE ‘SPECIALI’ PER GLI INDIGENI MBYA GUARANÍ

(13 Giugno 2012)

Senza finestre, affinché non entrino spiriti malvagi, con pavimento in terra battuta per un contatto diretto con la Madre Terra, tetto di paglia e, rivolta a est – dove Tupá, Dio in Guaraní, osserva il mondo ogni alba – un’ampia porta affinché alla sera un fuoco possa illuminare l’interno: sono alcuni tratti distintivi delle case che il governo ha deciso di costruire per la comunità indigena Mbya Guaraní nel rispetto delle loro credenze religiose.

Già nel 2008, quando l’ex vescovo della povera diocesi di San Pedro Fernando Lugo arrivò alla presidenza portando per la seconda volta al potere la sinistra nella storia del Paraguay, la nuova amministrazione si era impegnata a rispettare la cultura nativa. Il ministero degli Alloggi ha infine approvato un progetto per la realizzazione di nuove case per gli Mbya Guaraní che avranno, tra l’altro, un’altezza di 30 centimetri superiore a quella del padre di famiglia – difficilmente, vista la statura dei nativi, supererà i due metri – bagno all’esterno, senza energia elettrica e cucina rigorosamente a legna.

Secondo dati ufficiali, in Paraguay sopravvivono oggi 20 diverse etnie con una popolazione totale di 120.000 individui: gli Mbya Guaraní sono circa 15.000 e per loro presto arriveranno le prime 200 nuove case.

[FB]

Misna

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Americas Reaparecidas»

Ultime notizie dell'autore «MISNA»

3407