IL PANE E LE ROSE - classe capitale e partito
La pagina originale è all'indirizzo: http://www.pane-rose.it/index.php?c3:o3512

 

Per un autunno contro l’apartheid

appello della Campagna Palestinese contro il Muro dell’Apartheid

(2 Agosto 2004)

I “potenti” del mondo hanno macchiato il 21° secolo con guerre, razzismo & oppressione…
Dobbiamo FERMARLI ORA ! Dobbiamo RESISTERE!
Facciamo cadere il MURO DELL’APARTHEID! Fermiamo l’Occupazione in Palestina e Iraq!

Sostenete la “Campagna d’autunno Anti-Apartheid” della Campagna Palestinese contro il Muro dell’Apartheid!!

Mobilitatevi! 28 Settembre: 4° Anniversario dell’Intifada di al-Aqsa


Chiediamo la vostra solidarietà con i popoli palestinese ed iracheno nella loro resistenza all’oppressione dell’Occupazione e della colonizzazione imperialista. L’Apartheid Israeliana in Palestina, il Muro dell’Apartheid (sostenuto dagli USA con i finanziamenti e l’appoggio internazionale) e l’occupazione in Iraq devono essere fermati! Dimostrate solidarietà e diffondete l’appello di chi lotta sul terreno in tutto il mondo. Insieme possiamo e dobbiamo sconfiggere Occupazione, Guerra e Oppressione!

- MANIFESTATE in solidarietà con l’Intifada in Palestina e Iraq!
- SOSTENETE e amplificate la richiesta di Far Cadere il Muro dell’Apartheid e di Fermare TUTTE le Occupazioni!
- PRETENDETE l’applicazione della sentenza della Corte Internazionale di Giustizia contro il Muro dell’Apartheid, per il suo smantellamento e in favore di pressioni su Israele affinché rispetti la sentenza.
- LANCIATE e promuovete una Campagna di Sanzioni e di Boicottaggio contro l’Apartheid Israeliana coordinata a livello mondiale!

Mobilitatevi! 9-16 Novembre: Settimana Internazionale contro il Muro dell’Apartheid

Quest’anno dobbiamo lanciare una lotta definitiva per fermare il Muro dell’Apartheid – non deve mai essere completato! Pressioni internazionali in sostegno della lotta palestinese devono crescere e concentrarsi in questi giorni per poter ottenere lo stop immediato della costruzione e la demolizione delle parti già esistenti del Muro dell’Apartheid.

- SOSTENETE la lotta popolare Palestinese contro il Muro dell’Apartheid!
- PROMUOVETE mobilitazioni imponenti, che esprimano l’opposizione mondiale al Muro dell’Apartheid! Contribuite a far arrivare la lotta popolare Palestinese al centro dell’attenzione mondiale!
- INTENSIFICATE la Campagna di Sanzioni e di Boicottaggio contro l’Apartheid Israeliana!
- Ogni metro del Muro dell’Apartheid deve cadere!
I danni subiti dai Palestinesi devono essere risarciti!
La terra deve essere restituita!


ALZATE LE VOSTRE VOCI! RIEMPITE LE STRADE!


CAMPAGNA DI SANZIONI E BOICOTTAGGIO PER FERMARE L’APARTHEID ISRAELIANA!


Sostenete la lotta Palestinese contro il Muro dell’Apartheid, l’Occupazione e l’Apartheid Israeliana lanciando una Campagna di Boicottaggio per fermare l’Apartheid Israeliana che sia efficace, continua e coordinata…

- Lanciate, promuovete e coordinate il boicottaggio dei prodotti “Made in Israeli Apartheid”!

- Fate pressioni sui vostri governi e deputati chiedendo sanzioni e l’embargo sul commercio delle armi all’Apartheid Israeliana come strumento necessario all’applicazione della decisione della CIG!

- Mobilitatevi a livello locale coinvolgendo istituzioni, reti locali, attivisti e personalità della vita pubblica in una campagna che promuova il boicottaggio accademico, culturale e sportivo dell’Apartheid Israeliana!

- Pretendete che ditte e istituzioni ritirino i loro investimenti nell’Apartheid Israeliana!


Per informazioni e approfondimenti, visitate www.StoptheWall.org o scrivete a europe@StoptheWall.org

NO all’ APARTHEID! NO al MURO! NO all’ OCCUPAZIONE!


PERCHÉ LA “CAMPAGNA D’AUTUNNO ANTI-APARTHEID” ?

Il 28 Settembre 2004, saranno passati quattro anni dal momento in cui i Palestinesi sono stati costretti alla seconda Intifada…

La continua Occupazione Israeliana, la distruzione delle terre, il furto delle risorse, l’umiliazione, gli attacchi contro le infrastrutture e, in generale, il devastante strangolamento inflitto alla popolazione dal processo di esproprio che era Oslo, ha lasciato ai Palestinesi soltanto la scelta della lotta intensificata per la liberazione e la giustizia. Attraverso i checkpoint, iI coprifuoco, le incursioni mortali e ora il muro dell’Apartheid, le forze sioniste hanno costantemente allargato i loro piani di ghettizzazione totale del popolo palestinese e della distruzione della sua società. Almeno 3.123 Palestinesi sono stati uccisi dal 28 Settembre 2000 – la lotta deve continuare.

Da più di 2 anni, il Muro dell’Apartheid sta squarciando la Cisgiordania – uno dei più grandi progetti di annessione di terre, distruzione e espulsione delle politiche razziste coloniali del Sionismo.

Il Muro imprigiona i Palestinesi, distrugge, annette e isola le loro terre confiscando risorse naturali e soffocando la loro esistenza. Tentativo di annessione definitiva di tutta la Palestina, il Muro dell’Apartheid rinchiude il popolo palestinese in Bantustan imponendo condizioni di vita talmente insostenibili che il risultato finale è mirato alla deportazione di una terza ondata di Palestinesi. Nel frattempo, le forze sioniste appoggiate dagli USA fanno pressioni sui palestinesi affinché rinuncino al Diritto al Ritorno dei Milioni di profughi già esistenti.

Il fallimento dei tentativi di distruggere la determinazione del popolo Palestinese nella lotta per una vita in libertà e giustizia è evidente – la resistenza cresce ogni giorno. Una Campagna di resistenza popolare coordina attualmente oltre 60 Comitati Popolari, numerose organizzazioni della società civile Palestinese e l’impegno della solidarietà internazionale nelle mobilitazioni quotidiane per far cadere il Muro.

La sentenza della Corte Internazionale di Giustizia (CIG) ha dichiarato il Muro come progetto illegale rafforzando la richiesta della Campagna Palestinese contro il Muro dell’Apartheid di fermare e smantellare il Muro, di pagare riparazioni e di restituire tutte le terre confiscate. La CIG ha ricordato a tutti gli Stati il loro obbligo di “non dare aiuti o assistenza nel mantenimento della situazione creata da tale costruzione”. Poiché Israele rifiuta di applicare la decisione, questa non è una vittoria ma è una chiamata all’azione: applicate la decisione ORA!

Oltre un anno fa, gli USA e i loro alleati hanno esteso la loro Occupazione nel Medio Oriente fino all’Iraq attaccando e distruggendo città Irachene, massacrando e umiliando la popolazione.

Israele e gli USA utilizzano le stesse armi, la stessa tattica e mostrano lo stesso disprezzo per la vita umana nel loro tentativo di colonizzare la Palestina e l’Iraq; non sorprende quindi vedere lo stesso spirito di resistenza fra Palestinesi e Iracheni. Non ci è voluto tanto finché l’Intifada si è levata nelle strade irachene, essendo evidente che l’invasione dell’Iraq è parte di un progetto coloniale mirato alla completa dominazione del mondo arabo. Il legame fra il sostegno USA ad Israele e le loro politiche imperialiste in Iraq, come quello fra la lotta popolare dei Palestinesi e degli Iracheni per la liberazione e la giustizia, devono diventare aspetti centrali nella rivendicazione globale per la liberazione e la giustizia.

I “POTENTI” DEL MONDO NELLA LORO “GUERRA CONTRO IL TERRORISMO” SONO LE VERE FORZE TERRORISTICHE:

- L’Occupazione in Palestina e Iraq è Terrorismo di Stato.
- Gli attacchi ai diritti civili e sociali nei loro paesi sono Terrorismo di Stato.
- Il Diritto Internazionale è diventato irrilevante di fronte ai loro crimini.

Il Muro dell’Apartheid è il cuore delle politiche razziste ed oppressive di Israele.
Il Muro condensa in 730 km di cemento i crimini contro i popoli palestinese ed arabo
UN MURO CONTRO LA LIBERTA, LA GIUSTIZIA E LA PACE NEL MONDO!


Impedite che la decisione della CIG segua il destino delle innumerevoli risoluzioni dell’ONU che non sono mai state rispettate e delle centinaia di rapporti internazionali che hanno condannato il Muro dell’Apartheid Israeliana e l’Occupazione senza fermarli.

LA CAMPAGNA CHIEDE SANZIONI E BOICOTTAGGIO CONTRO L’APARTHEID ISRAELIANA SU TUTTI I LIVELLI!

Il Boicottaggio deve includere tutte le merci, ditte e istituzioni (accademiche, sportive e culturali) israeliane. La condanna internazionale dell’economia di guerra israeliana e del regime di Apartheid è fra gli ultimi mezzi forti per imporre giustizia e la fine dei crimini israeliani. Agite in solidarietà con il popolo palestinese nella sua lotta contro la Bantustanizzazione, l’Espulsione e l’Apartheid – FERMATE il sostegno all’Apartheid Israeliana.

Finché le politiche razziste e coloniali di Israele, il Muro dell’Apartheid e l’Occupazione non saranno sconfitti, chiediamo ai Popoli del Mondo di agire in solidarietà e di fare pressione sui loro governi e tutte le istituzioni internazionali:

- BOICOTTATE “MADE IN ISRAELI APARTHEID” E IMPONETE SANZIONI SULL’APARTHEID ISRAELIANA ORA !
- INSISTETE SULL’EMBARGO SUL COMMERCIO DELLE ARMI CONTRO I CRIMINI DELL’APARTHEID ISRELIANA!
- CHIEDETE LA ROTTURA DEI RAPPORTI DIPLOMATICI CON IL REGIME DI APARTHEID ISRAELIANO!

Sostenete l’appello della Campagna per il BOICOTTAGGIO DELL’ APARTHEID ISRAELIANA!

CAMPAGNA PALESTINESE CONTRO IL MURO DELL’APARTHEID

8490